Il CGA ha accolto la richiesta di sospensiva presentata dal sindaco di Siracusa, Francesco Italia, in merito alla sentenza del Tar di Catania, che ha annullato la sua proclamazione a sindaco per presunte irregolarità in 9 sezioni alle amministrative del 2018.

I giudici del Tribunale amministrativo regionale avevano accolto il ricorso di Ezechia Paolo Reale, avversario di Italia alle elezioni e sfidante al ballottaggio.

La decisione sul merito è prevista per giorno 8 aprile 2020, i giudici del Cga stabiliranno se dar corso alla sentenza del Tar che prevede di far rivotare i cittadini in 9 sezioni dove sono state riscontrate delle violazioni.

Ma il Cga dovrà valutare anche un altro ricorso di Reale che ha chiesto che si torni a votare in altre 10 sezioni.

Insomma tanta confusione ancora a Siracusa, dove intanto Francesco Italia resta in carica.