Si è svolta ieri sera, a Scicli, in  via  Penna la seconda delle tre giornate di “Fatto ad Arte – le giornate Cna dei produttori del bello e del buono”. Protagonisti della serata gli artigiani che hanno dato vita alla realizzazione sul posto delle proprie opere. Gli stessi artigiani diventano dunque dei veri e propri artisti, esibendosi nella pratica di vecchi e nuovi mestieri; c’èra la ricamatrice, la decoratrice di ceramiche, anche il barbiere e il realizzatore di incisioni per piatti, ecc, ecc.

E’ stato Guglielmo Trovato,presidente della Cna di Scicli, a fare un po di spettacolo “togliendo” la barba al segretario provinciale Cna, Giovanni Brancati, il quale ha voluto così sperimentare sulla “propria pelle” la maestria e la capacità degli artigiani locali. “Mestieri in piazza – dice il segretario Brancati – è uno dei tasselli del mosaico di “Fatto ad arte” che sta riscuotendo grande interesse per gli operatori del settore ma anche, e soprattutto, per la gente che viene ad ammirare l’opera dei nostri valenti artigiani”.

La tre giorni, realizzata dalla Cna di Ragusa, con la collaborazione della Cna Sicilia-Unione Benessere e Sanità, si prefigge di promuovere l’artigianato ed in modo particolare l’arte dell’estetica e dell’acconciatura, con alcuni spunti culturali.