Effetti del coronavirus anche per Ryanair. La compagnia low cost ridurrà il piano di voli a corto raggio, principalmente da e verso l’Italia, fino al 25% per un periodo di tre settimane, a partire dal 17 di marzo fino all’8 di aprile.

La decisione, spiega Ryanair in una nota stampa, è stata presa dopo il calo significativo delle prenotazioni ricevute per il periodo compreso tra marzo e inizio aprile, dovuto all’epidemia di Covid-19 che vede nella Penisola uno dei principali epicentri a livello globale. Al momento però, precisa l’azienda, è troppo presto per ipotizzare quali potranno essere gli effetti complessivi del coronavirus sull’utile d’esercizio per l’anno fiscale 2021. Tornando al presente, la compagnia non si attende invece che le attuali riduzioni possano avere un impatto concreto sui profitti dell’anno corrente. «La priorità in questo momento è quello di minimizzare ogni rischio per il nostro personale e i nostri passeggeri. Se da un lato le prenotazioni delle prossime due settimane sono piuttosto fitte, in quelle successive abbiamo riscontrato un netto calo», ha spiegato il Ceo del gruppo Michael O’Leary.

Pertanto il consiglio di Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” è di controllare sul sito ufficiale lo stato del vostro volo per restare indenni.