I Carabinieri hanno arrestato un giovane ispicese a Pozzallo per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. L’azione repressiva è stata sviluppata nel corso di un servizio di pattuglia durante il quale, l’intuito investigativo del personale ha condotto alla verifica di un veicolo e del suo conducente. L’uomo è stato trovato in possesso di 20 grammi di marijuana già divisa in dosi e successivamente, nella perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti ulteriori 30 grammi di marijuana e tutto il materiale per il taglio ed il confezionamento.

F.  C., 28 anni, è stato arrestato in flagranza e posto a disposizione del PM di turno della Procura, dott. Scollo.La droga, che immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 500 Euro, è stata sequestrata e sarà analizzata dai competenti laboratori analisi.

La Stazione di Ispica nel corso dei quotidiani e serrati controlli ai soggetti colpiti da precedenti penali e sottoposti ad obblighi ha tratto in arresto un cittadino tunisino per evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo che è sottoposto al regime di arresti domiciliari, nel corso dei controlli presso la sua abitazione non è stato trovato in casa dai Carabinieri.

Successivamente, i militari lo hanno rintracciato e tratto in arresto in flagranza, e lo stesso si era giustificato dicendo di dover andare in campagna a lavorare nonostante non godesse di alcuna autorizzazione.

Per l’uomo sono scattate le manette per la terza volta in 4 mesi, già arrestato in operazione contro i furti nelle campagne a novembre (op. Everiday fruit del Nucleo Operativo), era stato arrestato il 2 gennaio per evasione dall’aliquota Radiomobile. Al termine delle operazioni  Rachid Noureddine è stato posto a disposizione del PM di turno per il successivo giudizio.