Un modo per colorare questi giorni di festa che in un contesto ospedaliero rischiano di sembrare grigi e per certi versi ancor più pesanti di quello che già non lo siano di suo e soprattutto per ringraziare gli operatori sanitari dei  nosocomi che stanno affrontando con grande senso di responsabilità e grande professionalità giorni assai difficili. E’ questo il senso dell’iniziativa promossa dalla famiglia Guarino  delle aziende florovivaistiche di Scicli “Florguarino” ed il “Mercato del Fiore” che hanno deciso di donare in occasione della Santa Pasqua ai medici ed al personale sanitario di tutti i reparti dell’Ospedale Maggiore di Modica del Busacca di  Scicli e di quelli del Giovanni Paolo II di Ragusa, piantine di calle colorate.




Nel linguaggio dei fiori, la calla riveste un ruolo molto particolare. Il suo stesso nome, dal greco “kalós”, ovvero “bello”, la rende simbolo di una bellezza. Regalare una calla significa mostrare affetto e stima nei confronti della persona a cui la si dona.

Francesco Guarino, amministratore dell’azienda FlorGuarino evidenzia come, nonostante il difficilissimo momento che la sua azienda stia attraversando così come tutte quelle del comparto in Italia a causa delle misure di contenimento imposte che di fatto fortemente limitato da un lato la produzione e la lavorazione e dall’altro la commercializzazione del prodotto, sia necessario rivolgere sempre uno sguardo ed essere riconoscenti a chi, in prima linea ed in trincea, ogni giorno si impegna duramente per aiutarci ad affrontare ed uscire da una crisi sanitaria e socio economica senza precedenti.

“Un piantina, afferma, è un piccolissimo gesto che umilmente tenta di ringraziare per i grandi gesti che questi uomini e queste donne compiono ogni giorno per noi”. Da parte loro, a Modica e Scicli il direttore sanitario, Piero Bonomo, e a Ragusa il direttore Granata ed il dott. Vincenzo Bramanti hanno mostrato grande apprezzamento per l’iniziativa che hanno definito “un pensiero positivo e colorato” dal grande valore emozionale e simbolico.

“In questo momento in cui la solidarietà della comunità iblea, a tutti i livelli, sta dando un forte contributo nel contenimento della pandemia da Covid-19 non possiamo non apprezzare il gesto della FlorGuarino che con le piante di sua produzione darà colore e speranza di vita nei presidi ospedalieri” hanno affermato il Direttore generale dell’Asp 7 Angelo Aliquo’ ed il Direttore sanitario Raffaele Elia.