L’ordinanza del governatore della Sicilia Nello Musumeci, per frenare il diffondersi del coronavirus, era attesa per venerdì sera; sarebbe entrata in vigore ieri, sabato 24 Ottobre.

Musumeci però venerdì fa sapere che si prende 24 ore in più, in realtà ne usa molto meno di ore e già nel primo pomeriggio di ieri viene resa ufficiale: coprifuoco a partire da oggi, domenica 25 Ottobre. Da domani per gli studenti delle superiori la Didattica a Distanza con la quasi impossibilità per le scuole di organizzarsi (visto che l’ufficialità è arrivata ieri pomeriggio, sabato) e con centinaia di studenti, che si ritroveranno impossibilitati a poter seguire le lezioni da casa.

Ma la questione che solleva il deputato regionale Nello Musumeci è un’altra: “Siamo in piena emergenza, messi in ginocchio dal virus, ordinanze con restrizioni per i cittadini, e Musumeci va a Noto al concerto di Andrea Bocelli che la Regione ha finanziato con 200mila euro.”

Ecco spiegato il motivo del ritardo di un giorno della firma sull’ordinanza: se fosse stata firmata venerdì, sarebbe entrata in vigore ieri, sabato, questo avrebbe causato il rinvio del concerto di Andrea Bocelli.

Le dichiarazioni del deputato regionale ibleo Nello Dipasquale, in questo video sotto:




PH: Sicilio