Nel 2005 quattro famiglie, ragusane e catanesi, avevano acquistato presso Poste Italiane numerose  quote dei Fondi Immobiliari Obelisco. L’investimento, di 2.500 euro a quota, era stato prospettato come sicuro ed i risparmiatori non erano stati informati della natura rischiosa delle operazioni

Negli anni però i consumatori si erano visti completamente volatilizzare i loro investimenti ammontanti ad oltre 105.000,00 euro e che sono arrivati addirittura a zero benché i funzionari di Poste avessero descritto loro un investimento sicuro e vantaggioso.

Tramite la Confconsumatori sono stati inviati i reclami a Poste Italiane contestando i fatti e chiedendo il rimborso del capitale investito ma i reclami erano rimasti privi di riscontro.

I risparmiatori siciliani dunque hanno aderito alla procedura di conciliazione paritetica tra Poste Italiane e Confconsumatori e hanno recuperato buona parte dei loro soldi.

La procedura di conciliazione tra Confconsumatori e Poste Italiane in Sicilia ha dunque dato i primi risultati soddisfacenti per i risparmiatori.

I consumatori, che hanno tentato la strada della conciliazione, hanno infatti ottenuto il

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?