Continua senza sosta l’attività dei Carabinieri finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e ai furti nelle aree rurali dei maggiori centri abitati.

La Compagnia Carabinieri di Vittoria ha svolto nelle giornate di lunedì e martedì mirati servizi di controllo del territorio, con particolare attenzione alle ore notturne, volti a prevenire i reati predatori.

Infatti, nella serata di lunedì 8 febbraio i Carabinieri della Stazione di Comiso, durante lo svolgimento di un servizio di pattuglia, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di tentato furto aggravato in concorso due fratelli, N. C. 36 anni e N. A. 38 anni, entrambi pregiudicati, e M.A.di 57 anni, disoccupato, tutti originari della provincia di Catania.

I Carabinieri hanno sorpreso i ladri, in via delle Betulle a Comiso, mentre tentavano di asportare un cartellone pubblicitario in ferro, della lunghezza di 6 metri circa e un’altezza di 3 metri circa, di proprietà di un’azienda che si occupa di pubblicità esterna, titolare -tra l’altro- di numerosi impianti nelle provincie di Siracusa, Ragusa, Catania e Messina.




I militari dell’Arma, si sono insospettiti dall’insolito orario, le 22 circa, in cui i tre “operai” stavano fingendo di effettuare lavori di manutenzione ad un cartellone pubblicitario, muniti di tutti gli strumenti utili allo scasso: nel bagagliaio di un furgone, dotato di gru, e parcheggiato a pochi metri da dove i malviventi stavano operando.

I Carabinieri, a seguito di perquisizione, hanno rinvenuto un gruppo

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?