La notte tra giovedì 7 ottobre e venerdì 8 ottobre 2021, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Ragusa, Dottoressa Giusy Agnello, per il centro urbano di Comiso, gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso e del Reparto Prevenzione Crimine di Catania hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato nei confronti di N.Z. e M.H. marocchini, rispettivamente di 25 e 24 anni, già noti alle forze di polizia, per il reato di tentata rapina e danneggiamento in concorso.

Intorno alle ore 23.45 di giovedì, le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Catania, in servizio di controllo straordinario del territorio, transitando per una via principale del comune di Comiso si imbattevano in due soggetti in evidente stato di agitazione, pertanto procedevano al loro controllo. Sul posto vi era anche un anziano signore che, evidentemente provato, richiamava l’attenzione degli agenti. Le verifiche immediate permettevano di chiarire che i due cittadini marocchini, dopo aver danneggiato il distributore automatico di una tabaccheria utilizzando un sasso, avevano provato a rapinare l’anziano signore minacciandolo con lo stesso sasso.

Così verificata la dinamica della vicenda i due soggetti venivano condotti presso il Commissariato di Comiso. Qui, dopo il compimento delle formalità di rito, venivano tratti in arresto e, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, sottoposti agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni.