Il  78% dei consumatori in Italia, a Natale acquisteranno prodotti alimentari “essenziali”.  Il dato, che riguarda l’intero arco delle feste di fine anno, emerge dallo studio “European Food Responsibility Study”, realizzato da Ibm e Morning Consult. L’analisi, che ha coinvolto Italia, Spagna e Regno Unito, è stata finalizzata a rilevare il grado di conoscenza, le abitudini e la sensibilità dei consumatori in materia ambientale e alimentare.

Dal report sul comportamento di spesa emerge nello specifico che l’88% degli italiani tende a porre maggiore attenzione alla provenienza degli alimenti, in particolare per quanto riguarda l’origine etica e responsabile. E il 63% dei consumatori, secondo lo studio, non si lascia scoraggiare da un innalzamento dei prezzi di acquisto, se questi sono indice di una provenienza responsabile del cibo.

Dalla ricerca risulta poi che il 75% ha a cuore il tema degli sprechi alimentari e il 53% ha affermato di prediligere l’acquisto presso catene della distribuzione che adottano iniziative volte a ridurre lo spreco alimentare.