Poche ore e a Scicli è nuovamente festa. Dopo la Pasqua, la Cavalcata. Quest’anno considerato che la solennità liturgica di San Giuseppe il 19 marzo è caduta nel sabato di Lazzaro, vigilia della Domenica di Passione e delle Palme, la festa esterna di San Giuseppe a Scicli è slittata a dopo Pasqua. Un fatto inusuale per l’attesa festa, considerata tra le più importanti feste siciliane, iscritta nel Registro regionale dei beni immateriali.

oraganizzatoriDal 2012 l’organizzazione è nelle mani dell’associazione Patriarca Folklore e Tradizione, un gruppo composto da giovani appartenenti al quartiere San Giuseppe dove si svolge la festa, religiosa, poichè ricorda la Fuga in Egitto della Sacra Famiglia; folcloristica poichè dietro a Giuseppe, Maria e al bambin Gesù, in fuga su un asinello, vi sono i cavalli bardati con il fiore di primavera, la violaciocca. Si tratta di vere e proprie opere d’arte, tutto realizzato con i fiori che vanno a comporre disegni su manti, portati in giro per le vie della città dai cavalli.

Nel 2013, 2014 e 2015 la presenza di pubblico risulta triplicata, rispetto alle edizioni precedenti. Anche quest’anno B&B sold out e decine di Bus carichi di turisti pronti a raggiungere la città di Montalbano.

Il comitato organizzatore aprirà uno stand gastronomico in Via San Giuseppe, in un “dammuso” nei pressi della Chiesa di San Giuseppe per dare la possibilità ai tantissimi presenti di cenare.

10360402_985280501496244_4634604309326058372_nMa queste sono ore di intenso lavoro per i bardatori, i veri protagonisti della festa. Da giorni infatti i vari gruppi sono a lavoro per realizzare le bardature. Sono 40 quest’anno gli iscritti che “gareggiano” per aggiudicarsi l’ambito Trofeo Comune di Scicli, vinto lo scorso anno dal Gruppo San Giovannuolo.

Un premio speciale chiamato “Premio Stampa” sarà assegnato da coloro che raccontano su giornali, quotidiani on line, Tv, ecc, la festa: i giornalisti; 10 quelli scelti quest’anno, i nomi saranno svelati durante la presentazione delle bardature, in Piazza Italia, a partire dalle ore 18 di domani, sabato 2 aprile.

A presentare la serata Giovanni Giannone e Francesco Adamo.