poliziaGli uomini della Polizia di Stato – Squadra Volanti – hanno denunciato un tunisino di 15 anni residente a Santa Croce per aver consumato un furto ai danni di un’ignara coppia di turisti a Marina di Ragusa. Continuano i controlli nella frazione di Marina di Ragusa da parte della Squadra Volanti che in questa occasione è intervenuta grazie alla tempestiva segnalazione di un attento e solerte bagnino di uno dei lidi più frequentati da turisti e villeggianti del Lungomare Andrea Doria.

Ieri alle ore 15.00, l’addetto al salvataggio, ha preservato anche gli effetti personali di una coppia di turisti che aveva lasciato incustodito lo zaino per andare a fare una passeggiata lungo la battigia. Dopo aver osservato il giovane tunisino per alcuni minuti, il bagnino, si avvedeva che non era li per fare il bagno ma era troppo attento a guardarsi attorno ed aveva preso di mira uno zaino.

Tempestiva la chiamata al 113 che permetteva l’invio di una Volante sul posto in pochi istanti, tanto da bloccare il minore con le mani nel sacco, quando aveva già sottratto la borsa ed il suo contenuto.

Il bagnino ha reso un doppio servizio alla coppia di turisti, ha vigilato sulle loro vite quando in acqua ed ha tempestivamente segnalato il furto del loro zaino alla Polizia di Stato che ha identificato il giovane che, condotto presso l’Ufficio distaccato per il Controllo del Territorio presso il Porto di Marina di Ragusa è stato denunciato per furto aggravato. Al termine della perquisizione il tunisino è stato fotosegnalato dalla Polizia Scientifica e riaffidato alla famiglia. Verrà processato a breve per il reato di furto aggravato.

La coppia, vittima del furto è subito rientrata in possesso degli effetti personali a loro sottratti. Significativa anche in questo caso la tempestiva segnalazione al 113 che ha permesso di bloccare il malvivente da una possibile fuga.