Non ci sono tracce di Dna diverse da quelle di Angelo Onorato sulla fascetta stretta attorno al collo dell’imprenditore palermitano trovato morto in auto a maggio scorso.

La scoperta, fatta dalla Scientifica della polizia, conferma la tesi da subito avanzata dagli investigatori e cioè che Onorato, marito dell’ex eurodeputata Francesca Donato, si sia suicidato.

Per settimane gli inquirenti hanno fatto accertamenti di ogni genere, patrimoniali e nella sfera personale dell’uomo, ma non sarebbe stato trovato il movente del gesto.

A trovare il corpo dell’imprenditore, che era anche architetto, sono state la moglie e la figlia che, preoccupate non vendendolo rincasare, l’hanno rintracciato attraverso il cellulare.

I familiari di Onorato hanno sempre sostenuto di non credere alla tesi del suicidio.