Giuseppe BlancoUn nuovo talento sciclitano.

Da Scicli a Perugia per salire sul palco dell’Umbria Jazz 2013. E’ successo a Giuseppe Blanco classe 1995 studente al 5° anno del Liceo Scientifico “Q. Cataudella” di Scicli.

Giuseppe studia pianoforte da quando aveva 10 anni, poi qualche anno di pausa e ora ha ripreso gli studi in maniera assidua da 4 anni: “Attualmente mi seguono per la parte classica i maestri Giovanni Cultrera, Francesco Mirabella e Vincenzo Pavone; per la parte jazz il maestro Alberto Alibrandi di Catania” – dice il giovane musicista sciclitano.

D:  Come è arrivata questa partecipazione all’Umbria Jazz?

R: Ho visto che era possibile effettuare audizioni tramite internet. Ne dovevano scegliere 200 in tutto il mondo, io ce l’ho fatta.

Giuseppe ha suonato a Piazza del Drago, nello spazio riservato agli artisti emergenti, ottenendo grandi consensi da parte del numerosissimo pubblico presente. “Inizialmente ci si sente davvero piccoli ed insignificanti. Ma in un secondo momento mi è venuta voglia di confrontarmi con gli altri – ci racconta Giuseppe -, scambiarsi idee suonando insieme è un tipo di comunicazione indescrivibile, destinata tuttavia solo a chi suona uno strumento. Confrontarsi con gli altri vuol dire anche capire se si è fatto un buon lavoro o se si sta sbagliando qualcosa, ma per adesso ho constatato che per fortuna sto lavorando bene”.

Giuseppe Blanco2Nel futuro di Beppe ora c’è un sogno: “quello di suonare in giro per il mondo, non solo nelle arene o nei teatri. Grazie anche all’esperienza Umbria Jazz ho capito che mi piace soprattutto suonare e confrontarmi  con altra musicisti, dialogando musicalmente e arricchendo il proprio stile, migliorando così di continuo”.

In bocca al lupo!

Giovanni Giannone