da La Sicilia

di Carmelo Riccotti La Rocca




In provincia di Ragusa la città di Vittoria è quella in cui le organizzazioni mafiose hanno maggiore influenza e controllano fette importanti dell’economia del paese.  Gli interessi privilegiati sono da ricercare sempre all’interno del mercato ortofrutticolo e nel settore degli imballaggi. Nonostante negli anni sia stato più volte colpito pesantemente da attività di polizia che ne hanno decimato le risorse, in uomini e beni, il clan Dominante – Carbonaro ricopre sempre un ruolo preponderante nella geografia mafiosa della provincia. La relazione della DIA (Direzione Investigativa Antimafia), pubblicata dal ministero dell’Interno, conferma il quadro già noto in riferimento agli assetti mafiosi della provincia di Ragusa, ma la vera notizia sta in un focus dedicato interamente al Coronavirus. Anche se il Covid 19, infatti, è venuto fuori nel 2020, secondo la DIA non si può non tenerne conto anche in prospettiva di ciò che potrebbe accadere e in virtù della grande capacità delle mafie di cambiare pelle e approfittare delle debolezze della società.




Ritornando però al quadro degli assetti mafiosi, le prime righe della Direzione Investigativa Antimafia, nel capitolo che riguarda Ragusa, sono dedicate a Vittoria con la stabile presenza di clan riconducibili alla “stidda” gelese che, dalla vicina provincia di Caltanissetta, estendono la propria influenza sui territori di Vittoria, Comiso, Acate, ma anche su quello più distante di Scicli. La stidda si confronta

Continua a leggere NoveTv

la nostra Lettura diventa Premium

Sostienici o Accedi per sbloccare il contenuto!


SOSTIENICI


Hai perso la password?