Il Comune di Vittoria si costituirà parte civile nel procedimento penale che sarà instaurato a carico dei soggetti che hanno provocato il tragico decesso dei piccoli Alessio e Simone D’Antonio.

Lo ha deciso la Commissione straordinaria, che ha già trasmesso alla Procura della Repubblica di Ragusa una nota con cui chiede che al Comune vengano riconosciuti i diritti e le facoltà previsti dal Codice di Procedura penale e, in particolare, di essere avvisato dello stato del procedimento e del compimento degli atti e delle fasi procedurali utili alla costituzione di parte civile.

Inoltre la Commissione straordinaria del Comune ha concesso gratuitamente, per venticinque anni, rinnovabili per un uguale periodo, il diritto d’uso di due suoli nel Cimitero di Vittoria per la tumulazione dei piccoli Alessio e Simone D’Antonio.




“Abbiamo voluto dimostrare vicinanza alle famiglie dei due piccoli martiri – hanno dichiarato i Commissari Filippo Dispenza, Giovanna Termini e Gaetano D’Erba – e per questo, oltre ad avere proclamato due giornate di lutto cittadino in occasione delle date dei funerali e a decidere la costituzione di parte civile nel processo che vedrà imputati i soggetti che hanno causato la disgrazia, abbiamo voluto mettere a disposizione gratuitamente il suolo per la sepoltura delle due vittime nel Cimitero di Vittoria, dando così un ulteriore segnale tangibile del coinvolgimento dell’amministrazione comunale alla famiglia e alla comunità intera”.