carabinieri vittoriaProsegue senza sosta l’attività di prevenzione e di repressione dei reati in tutto il territorio della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Vittoria, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio finalizzati alla repressione e alla prevenzione dei reati, specie quelli che colpiscono le fasce più deboli della popolazione.

L’intenso lavoro, in stretta collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania, ha consentito, nella mattinata di oggi, di trarre in arresto il 40enne D.I..

L’esecuzione, frutto di intensa attività di info-operativa a carico dell’uomo, finalizzata all’applicazione della misura limitativa della libertà personale, è stata emessa a seguito della proposta di misura cautelare avanzata nel maggio 2013 dai Carabinieri della locale Stazione, allorquando lo avevano tratto in arresto: questi aveva compiuto atti sessuali con un ragazzo minorenne, all’interno dei bagni della villa comunale. Gli elementi raccolti, che ne hanno delineato appieno le responsabilità in ordine alla vicenda, hanno permesso all’Autorità Giudiziaria di emettere nel settembre di quest’anno apposita ordinanza a carico del 40enne, che gli impone di scontare la pena residua di due mesi e tredici giorni.

L’uomo, non appena è stato rintracciato, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Vittoria che, dopo averlo condotto nella caserma di via Giuseppe Garibaldi e aver espletato le formalità di rito, l’hanno sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.