Unimpresa – “Rilanciare il ruolo dei Consorzi Fidi per sbloccare l’accesso al credito”

unimpresaUnimpresa -Associazione Provinciale di Ragusa, da una esamina della situazione  dell’accesso al credito  bancario delle Imprese  tramite le garanzie rilasciate dai Confidi – Consorzi di Garanzia Collettiva Fidi, è emerso un quadro allarmante dovuto alle difficoltà che lamentano le Imprese nonostante si rivolgono ai Confidi per ottenere il credito da parte delle Banche. La domanda sorge spontanea, ma servono ancore le garanzie dei Confidi?

Questa Associazione ritiene di sì a condizione che si ripristinano il ruolo e le funzioni per cui i Confidi sono stati costituiti in quanto basati sui principi della mutualità e della solidarietà e che vengano eliminati alcuni fattori di criticità.

Le maggiori criticità sul ruolo dei Confidi provengono da una parte dall’intervento del MISE (Ministero dell’Industria e dello Sviluppo Economico) che ha esteso alle banche la possibilità di poter accedere alla garanzia diretta del Fondo Centrale di Garanzia fino al 90 % e accantonare meno patrimonio di vigilanza, dall’altra  non vi è più certezza che le imprese  possano ricevere il contributo sugli interessi fino al 60% che fino all’anno 2005 la Regione Siciliana ha regolarmente erogato  alle imprese con sede in Sicilia e che avevano ottenuto finanziamenti bancari attraverso la garanzia dei Confidi con riconoscimento Regionale, di fatto oggi, le imprese, senza tale contributo regionale  si rivolgono direttamente alle banche.

La scrivente Associazione, preso atto delle suddette criticità ritiene urgente una rivisitazione dei provvedimenti del MISE che di fatto esercita una concorrenza sleale del sistema bancario nei confronti dei Confidi, quantomeno ripristinando per le banche che l’utilizzo della garanzia del Fondo ministeriale legata alla garanzia dei Confidi. Mentre alla Regione Siciliana si chiede l’erogazione del contributo sugli interessi a tutte le aziende che hanno chiesto finanziamenti con la garanzia dei Confidi negli anni dal 2006 al 2016 perché ad oggi per tali aziende c’è stata solo una erogazione parziale o addirittura nulla. A tal fine Unimpresa   Ragusa da la disponibilità a fornire le opportune delucidazioni alle imprese interessate al contributo sugli interessi.

Infine Unimpresa Ragusa ritiene che se non interverranno miglioramenti atti a favorire e rilanciare il ruolo e la funzione dei Confidi,  le imprese saranno  nelle mani del sistema bancario, e per gli stessi Confidi è incerto il loro futuro e la loro esistenza ed incertezza nel mantenimento dei loro livelli occupazionali, tutto ciò nonostante il Sistema dei Confidi ha già attivato forme di aggregazioni con fusioni fra Confidi e/o contratti di rete per essere più forti e competitivi.

Unimpresa Associazione Provinciale di Ragusa, ritenendo utile e fondamentale il ruolo dei Confidi per sostenere le Imprese, assume l’impegno di coinvolgere la propria rappresentanza Nazionale e Regionale per cercare di migliorare efficacemente l’accesso al credito delle Imprese.  Fra le altre cose alcune imprese ci hanno fanno notare che ritengono incomprensibile come le grandi Associazioni di Categoria degli Artigiani, dei Commercianti, degli Industriali e delle PMI,  su queste problematiche fanno scena muta.

 

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca