Indetta ogni anno, il 1° dicembre, per sollecitare le persone a impegnarsi nella prevenzione alle ITS (infezioni sessualmente trasmissibili) e nella solidarietà con le persone sieropositive in quanto, nonostante tutte le precisazioni del caso, le persone affette da HIV continuano a lottare contro stigma, pregiudizi e discriminazioni.




#SessoSenzaPaura è la campagna che il Comitato Territoriale di Ragusa, in collaborazione con il Circolo di Ragusa U.A.A.R. svolgerà sul territorio, poiché è solo conoscendo l’HIV che sarà possibile la vera e unica protezione. “La campagna di prevenzione non è rivolta solo ed esclusivamente a MSM (maschi che fanno sesso con altri maschi), ma a tutt*” esordisce il presidente di Arcigay Ragusa, e continua “ poiché le ITS, e in particolar modo l’HIV, non sono infezioni che colpiscono solo i gay. Perché per combattere il virus serve il cambiamento culturale” e si riferisce al cliché che da oltre vent’anni Arcigay in Italia e non solo essa, vede diffondersi nella mentalità media di chi incontra. “Regaleremo più di 1.000 preservativi e materiale informativo ai ragazzi e alle ragazze che tra oggi e domani, nelle piazze di Ragusa e Scicli, verranno a visitare il nostro banchetto. Perché, è importante diffondere la cultura del buon sesso e della consapevolezza di come farlo in modo sicuro.” continua Igor Marco Garofalo e prosegue “Non sono castità e fedeltà a prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili, ma l’utilizzo dei vari dispositivi di prevenzione tra cui il condom , lub,e la PrEP (profilassi pre-esposizione), essa è una terapia orale (ma è allo studio una formulazione iniettiva e una di impianto sottocutaneo, di lunga durata, circa due mesi), che va somministrata a chi non ha l’infezione da Hiv ma ha comportamenti sessuali ad alto rischio. La Prep è stata utilizzata in Italia anche in uno studio dell’università di Milano, con lo Spallanzani di Roma. Per permettere alle coppie in cui l’uomo sieropositivo è in trattamento con i farmaci antiretrovirali (che praticamente azzerano la carica virale) di aver figli, senza infettare la compagna ed evitando il procedimento del lavaggio del seme, che impatta sulla qualità degli spermatozoi e costringe comunque a ricorrere a tecniche di procreazione assistita.”

Ci troverete stasera dalle ore 20 in Piazza San Giovanni a Ragusa e, sempre alla stessa ora ma, domani sera in Piazza Municipio a Scicli, dove saremo a disposizione di chiunque voglia usufruire del nostro servizio.”