Scicli – Rubino ha celebrato l’eccellenza

rubino07Numeri assolutamente in crescita per “Rubino”, la manifestazione giunta alla quarta edizione e dedicata al vino e a tanto altro, organizzata dall’associazione culturale SEM, che si è conclusa ieri sera a Scicli. Una partecipazione oltre ogni aspettativa per un programma variegato, interessante e sempre da scoprire che ha coinvolto il comune barocco da venerdì 28 ottobre fino a ieri, martedì 1 novembre.

Un’edizione, come non mai, di successo, che ha celebrato il vino, la gastronomia, l’artigianato, l’arte e la cultura. In una parola: un territorio, cogliendone la sua essenza, esaltandone le peculiarità e proteggendone l’identità. Tutto questo è stato “Rubino” 2016 con migliaia di visitatori che si sono ritrovati avvolti e coinvolti in un’atmosfera insolita, intima, calorosa. Il vino, siciliano, ma anche piemontese, emiliano, bresciano e trentino, ha fatto da collante, riuscendo a sprigionare sapori e profumi che alla fine sono diventati emozioni.

Tante le iniziative che hanno riscosso grande interesse, come le passeggiate mattutine a cura dell’associazione culturale “Tanit Scicli”, o il trekking in collina, con l’associazione culturale “EsplorAmbiente”. E poi le degustazioni guidate, a cura di Ais Sicilia, gli incontri di approfondimento, come quello che si è svolto ieri pomeriggio a Palazzo Busacca e dedicato ai grani antichi, partendo dalla condivisione della “Carta dei Sapori” un progetto di divulgazione di prodotti e ricette tipiche del nostro territorio a cura di SEM. Per l’occasione lo chef Giovanni Galesi della “Scuola di cucina Nosco”, “Grani Antichi Damigella”, “Basile Pasticceri dal 1966”, hanno raccontato le loro esperienze in campo culinario, dopo gli interventi scienrifici del prof. Paolo Guarnaccia e di Umberto Anastasi. Sempre ieri, a conclusione della manifestazione, interessantissimo appuntamento con l’AIS Sicilia, il presidente Camillo Privitera che ha accompagnato i partecipanti al Blind Tasting in un’esperienza sensoriale, dove il gusto ha incontrato i profumi e le sfumature di ben otto vini, più quattro fuori concorso. Il pubblico ha degustato “alla cieca” e votato il miglior vino bianco ed il miglior rosso, in una atmosfera divertente e conviviale. Per la batteria di vini bianchi il migliore è stato il “Grillo” della cantina “Alessandro di Camporeale”, mentre per la batteria dei vini rossi al primo posto si è classificato “Lu Patri” della cantina “Cristo di Campobello”.

“Rubino” è stato anche l’occasione per ridare vita a via Aleardi, attraverso il progetto “Il torrente dell’arte”, presso il torrente di via Aleardi, che ha coinvolto sette artisti in un nuovo ed interessante percorso estetico. È stato anche arte culinaria, con il cooking show presentato da Gianna Bozzali, con la partecipazione di sette rinomati chef siciliani, coordinati dallo chef Luca Giannone, che hanno preparato un menu prelibato i cui piatti erano vere e proprie opere d’arte.

Una città e una manifestazione da vivere da mattina a sera anche grazie alla musica, in collaborazione con il locale “Novantasette”, tra dj set ed il concerto davvero suggestivo di Cassandra Raffaele domenica sera dall’insolita location di una finestra, trasformata in edicola votiva. “Rubino” è stato vita: per le sensazioni che ha regalato, l’atmosfera che ha creato, le relazioni che ha instaurato. Per la bellezza, artistica, culinaria, storica, umana, che ha donato.

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca