Potrebbe dirsi “evento bagnato, evento fortunato”, anche se di vero c’è ben poco visto che proprio la pioggia ha sorpreso l’atteso evento del Raid Fiat 500 di ieri, in piazza Italia a Scicli, dove le coloratissime e famosissime storiche auto sono state colpite da un fortissimo temporale, costringendo gli organizzatori a stoppare l’evento.




Non solo raduno ed esposizione, come è stato anticipatamente detto, ma anche intrattenimento e gioco, come il “Quiz Show in 500”, condotto da Giovanni Giannone e Peppe Firera, iniziato da appena 10 minuti e interrotto causa maltempo. 

Una “Organizzazione impeccabile”, come  è stata definita da alcuni dei diversi ospiti intervistati nella prima parte della mattinata, che ha visto aderire Fiat 500 da tutta la provincia e non solo: Vittoria, Comiso, Gela, Modica, Pozzallo, ecc.

Oltre al grande gruppo 500 dei Tre colli Scicli e ad altre auto che hanno partecipato singolarmente, ampia l’adesione da vari gruppi e associazioni: Fiat 500 Club Italia coord. Ragusa; Fiat 500 Club Italia coord. Comiso; Gruppo cinquecentisti Vittoria; Fiat 500 Club Italia coord Modica; Fiat 500 Club Sicilia; Cinquecentisti e auto storiche Sicilia; Modican Club; AbartClub Trinacria. Ma anche singoli partecipanti, come Claudio, arrivato da Modica con la sua auto che lui stesso ha dipinto, realizzando praticamente un quadro con la sua Fiat 500 degli anni ’70, decorata come un tipico carretto siciliano.

I partecipanti si sono ritrovati  a pranzo in un ristorante di Donnalucata, qui poi il sorteggio e la consegna di premi e riconoscimenti. Tra questi anche i due voucher validi per la partecipazione all’EICMA di Milano offerti dalla famiglia Avola, in memoria del figlio. La manifestazione ricorda infatti ogni anno Leuccio, prematuramente scomparso a causa di un incidente stradale. Mamma Mariangela e papà Giorgio hanno consegnato un trofeo al più giovane dei partecipanti, Salvatore Padua. Un minuto di silenzio per ricordare Leuccio. Gli organizzatori e lo speaker Giovanni Giannone hanno voluto inoltre esprimere vicinanza alla famiglia di Angelo Carbone, il 20enne sciclitano morto lo scorso giovedì dopo essere stato colpito dalla fresa di un trattore agricolo. L’evento è stato poi chiuso da un’estrazione premi. 




Un programma ricco, un evento studiato minuziosamente dai suoi organizzatori che, come ogni, anno fanno in modo che il Raid Fiat 500 diventi una piccola e attesa “tradizione” di Scicli, ma che purtroppo hanno dovuto fermarsi davanti alla poca clemenza meteorologica che ha rimandato al 2020 il “Quiz Show in 500”.

In fondo, il detto “evento bagnato, evento fortunato”  non è poi così sbagliato: c’è stata la pioggia, sì, ma il successo del Raid Fiat 500 è stato comunque nuovamente proclamato vincitore (seppur con qualche “modifica”)!

Natasha Gambuzza

Foto: Giovanni Solarino/Teresa Mania PMM GROUP SCICLI