giannone“Abbiamo scritto qualche giorno fa una nota al direttore generale dell’Asp di Ragusa, chiedendo, in qualità di massima autorità sanitaria del Comune, informazioni dirette circa alcune preoccupanti notizie apparse sugli organi di informazione, riguardanti il Pronto Soccorso dell’ospedale Busacca e che vanno in direzione del tutto diversa da quanto affermato dal dott. Ficarra nel corso di un precedente incontro tenutosi al Busacca.

A questa nostra richiesta di informazioni il dott. Ficarra ha ritenuto inopinatamente di non rispondere.

Pertanto, nel ribadire che non acconsentiremo a nessun altro il depauperamento dei servizi dell’ospedale Busacca, a partire da quelli di pronto soccorso, abbiamo chiesto al presidente del consiglio comunale di voler convocare con urgenza i capigrupo consiliari per tornare a discutere del “Busacca”, e chiediamo pubblicamente al dott. Ficarra di voler rendere note le sue decisioni sull’ospedale di Scicli, diffidandolo dall’intraprendere alcuna iniziativa intesa a penalizzarlo ulteriormente, con particolare riferimento al pronto soccorso.

In caso contrario, il sindaco mobiliterà tutte le forze sociali e politiche della città, nonché i cittadini tutti, a difesa di un presidio di emergenza necessario per Scicli e che non può subire alcun ridimensionamento”.