Scicli – Presentato un esposto sul centro di stazionamento dei mezzi raccolta rifiuti di via Ponchielli

deposito mezzi rifiutiE’ stato trasmesso un esposto al Prefetto di Ragusa ed al Comune di Scicli per formalizzare la richiesta d’interventi urgenti sull’annosa questione del Centro di stazionamento/smistamento dei mezzi adibiti al servizio di raccolta rifiuti, ubicato nel centro abitato di Scicli, nella via Ponchielli.

Del fatto ne avevamo parlato in questo articolo oltre un mese fa: Scicli – Deposito mezzi raccolta rifiuti a Iungi, si lamentano i residenti: “Viviamo tra puzza e rumore”

La settimana scorsa, infatti, preso atto che – a seguito della proroga per l’affidamento del servizio di smaltimento dei rifiuti del 29 luglio scorso – nulla è cambiato per i residenti dell’area del quartiere Iungi che devono fare i conti con il costante lezzo e con il nocumento provocato dai mezzi in sosta, il Partito Democratico ha chiesto che sia direttamente la Prefettura di Ragusa a verificare la legittimità delle attività connesse all’erogazione del servizio in questione, atteso che si tratta di servizio pubblico essenziale.

Qui di seguito il documento.

 

Ill.mo Sig. Prefetto di Ragusa

                                                                    Ai Sig.ri Commissari Straordinari del Comune di Scicli

 Al Sig. Capo Settore Urbanistica ed Ecologia del Comune di Scicli

                                                                      

 Oggetto: Servizi pubblici essenziali, smaltimento rifiuti. Nocumento ai cittadini del quartiere Iungi (Scicli) residenti in prossimità del centro di stazionamento/smistamento degli auto compattatori adibiti al servizio di raccolta rifiuti.

Il sottoscritto avv. Marco Causarano, nella qualità di Segretario politico del Partito Democratico di Scicli (Circolo Scicli Democratica), per quest’atto domiciliato a Scicli in Via Vittorio Veneto n. 62 (tel 37010110729) rappresenta quanto segue:

  • con ordinanza n.18 del 29.01.2016, contingibile ed urgente per motivi igienico-sanitari, la Commissione Straordinaria aveva prorogato il servizio di raccolta e trasporto rifiuti, con decorrenza 02.2016 e fino a 31.07.2016 alla RTI Tech Servizi SRL e Clean Up SRL nelle more dell’avvio dell’iter per l’affidamento del servizio in questione, al fine di garantire la continuità e la regolarità del servizio agli stessi patti e condizioni contenuti nel contratto di appalto n. 36252 stipulato in data 17 luglio 2015;
  • già ad inizio del mese di luglio il Parti Democratico di Scicli aveva pubblicamente manifestato il disagio raccolto direttamente da abitanti di Scicli a causa dei costanti nocumenti provocati dall’infelice ubicazione del centro di stazionamento degli autocarri quotidianamente utilizzati dalla ditta per la raccolta dei rifiuti;
  • in particolare, tale centro di stazionamento è sito in uno slargo che si trova nel quartiere Iungi in Via Ponchielli, praticamente a confine con abitazioni e case di molti residenti nel più popoloso quartiere sciclitano;
  • a seguito del citato comunicato stampa dello scrivente partito, mediante intervista rilasciata ad un’emittente televisiva locale (Video Regione), in data 6 luglio 2016, un rappresentante della ditta aveva annunciato disponibilità ad interventi volti a mitigare il danno ai cittadini;
  • atteso che non è nostra competenza verificare la legittimità della collocazione di mezzi di raccolta e delle attività connesse a tale stazionamento in seno ad un luogo densamente abitato in relazione alle vigenti normative igienico-sanitarie, tuttavia non possiamo non rilevare come al sopraggiungere dell’estate è risultato oltremodo insopportabile e certamente eccessivo il lezzo derivante dai mezzi lasciati in sosta in quell’area, specie durante la ore notturne;
  • al riguardo noi stessi – chiamati dai cittadini del posto – abbiamo raccolto il malessere di quanti sono costretti a chiudersi dentro casa dalle prime ore del pomeriggio a causa del fetore proveniente dai mezzi ed abbiamo avuto modo di appurare i cattivi odori presenti nell’area abitata;
  • peraltro, considerato che mediante comunicato stampa del 5 luglio scorso (pubblicato sul sito web del Comune di Scicli) l’ente comunale aveva annunciato di aver provveduto all’aggiudicazione provvisoria dell’appalto relativo al servizio in oggetto, abbiamo ritenuto di attendere gli sviluppi della situazione per verificare se con un nuovo appalto fossero mutate le condizioni di fatto (ivi compreso lo spostamento dei mezzi) che stanno determinando disagio ai citati cittadini di Scicli;
  • e tuttavia, atteso che mediante nuova ordinanza contingibile ed urgente per motivi igienico-sanitari n.162 del 29 luglio 2016, la Commissione Straordinaria ha disposto nuovamente di proseguire, con decorrenza 1.08.2016 e fino al 31.01.2017, il “Servizio di raccolta, trasporto, RSU,RSA,RD stradale, pulitura e spazzamento spazi pubblicidi proprietà comunale e del servizio di RD porta a porta con sede in Scicli e Iungi”, e che pertanto – ad oggi – permane presso lo slargo sito in via Ponchielli il centro di stazionamento dei mezzi di proprietà della ditta in questione, ci siamo risoluti ad investire dell’annosa questione gli organi in indirizzo, ivi compresa la Prefettura –Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa in ragione delle competenze che la stessa esercita a garanzia della corretta erogazione dei servizi pubblici essenziali (sanità ed igiene pubblica – raccolta e smaltimento dei rifiuti), quale quello in questione.

Tutto quanto innanzi premesso e considerato, pertanto, vista la gravità della situazione che attiene ai cittadini che vivono in prossimità del centro di stazionamento/smistamento in questione ed in relazione ai profili di carattere igienico-sanitario che potrebbero inerire alla problematica segnalata, con la presente si sollecitano gli eventuali interventi degli organismi in indirizzo (ciascuno secondo le proprie competenze ed attribuzioni) che dovessero ritenersi opportuni al fine di eliminare i danni sofferti da cittadini di Scicli oltre che i rischi  connessi al servizio di smaltimento dei rifiuti.

Marco Causarano

 

 

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca