Video

Scicli – L’Acif vince ricorso al Tar, si riapre vicenda Piattaforma Cuturi

acifL’Acif vince il ricorso al Tar contro la Regione per la sospensione della VIA e della VAS riguardo il progetto di ampliamento della Piattaforma rifiuti da 200 mila tonnellate in contrada Cuturi. Con sentenza n 03516/2016 il Tribunale Amministrativo accoglie le richieste del legale dell’azienda sciclitana rimettendo, di fatto, in discussione la vicenda. Il Tar di Catania in sostanza ha accolto le rimostranze dell’Acif che ha contestato la sospensione dei provvedimenti da parte dell’assessorato regionale Territorio e Ambiente che, secondo quanto scritto in sentenza, “invece di procedere tout court alla revoca, avrebbe potuto e dovuto semplicemente verificare la possibilità di prescrizioni suppletive, ed eventualmente ordinare gli eventuali adeguamenti alla progettazione e/o alla realizzazione, per soddisfare le esigenze emerse dalla mancata valutazione dell’elaborato n. 20 (protocollo di miscelazione).

La sentenza del Tribunale annulla i provvedimenti impugnati, questo significa che le autorizzazione per l’Acif ritornano in ordine e l’azienda può continuare ad operare. Il Tar condanna l’Amministrazione regionale e Legambiente (costituitasi insieme alla Regione) al pagamento in favore della ricorrente delle spese di giudizio, liquidate in € 4.000,00, oltre accessori, a carico dell’Amministrazione, e di € 2.000,00, oltre accessori, a carico di Legambiente, oltre al rimborso in solido del contributo unificato. Non è stata invece accolta la richiesta di risarcimento danni richiesta dall’Acif alla Regione.

Dopo la notizia della sentenza, nella giornata di ieri si è riunito di urgenza il comitato per la tutela della salute e dell’ambiente per discutere sul da farsi, viene contestata anche una opposizione debole da parte dell’amministrazione regionale alla quale verrà richiesto di presentare ricorso. “Rispetto al passato – ha dichiarato Giovanni Scifom presidente del Comitato per la tutela della salute e dell’ambiente, siamo più sereni perchè sappiamo che stavolta possiamo contare su una amministrazione che si è dichiarata apertamente contro questo impianto”.

Il Tar dovrà ancora esprimersi anche sul ricorso presentato contro l’atto autorizzativo della regione dal Comitato.

Crlr

 

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca