incendio-canne-domenicaQualcuno è già intervenuto definendolo ‘Fuocoammare’. Come documentato da queste foto, continuano a bruciare anche oggi, le canne riversate sul litorale sciclitano, in c.da Spinasanta, a seguito del nubifragio del 22 gennaio.

Sul posto la Polizia Municipale, i Carabinieri e un trattore del Comune di Scicli.

La modalità e i tempi di rimozione di quei canneti sono stati oggetto di incontri in prefettura, vertici alla regione per arrivare a una soluzione, i cui tempi si sono rivelati stati troppo lunghi con le inevitabili e dannose conseguenze per la cittadinanza: le spiagge del litorale sciclitano, a pochi mesi, dall’arrivo dell’alta stagione, sono state anche interdette. Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, dopo avere appreso la notizia, ieri, ha scritto una lettera per chiedere interventi immediati alla protezione civile regionale, alla quale il presidente della regione, Rosario Crocetta, ha demandato la questione del trattamento del materiale.

incendio-canne-domenica-2L’Ato SRR ha presentato il progetto di rimozione dei canneti ma manca l’ordinanza da parte del commissario straordinario del libero consorzio, Dario Cartabellotta.

Il primo cittadino ha inviato la missiva anche al presidente della Regione, Rosario Crocetta.

A Scicli sono stati presi di mira ieri notte anche cassonetti della spazzatura nelle zone di periferia. Il primo cittadino, sta tenendo sotto controllo la situazione, ma ha chiesto che gli enti interessati facciano presto perché a rischio c ‘è anche la salute pubblica.

Viviana Sammito

Foto: Rosangelo Carnemolla