L’opposizione abbandona l’aula per protesta. E’ accaduto poco fa subito dopo l’avvio dei lavori previsti per le ore 10.

Il primo a lasciare l’aula consigliare e’ stato il consigliere Claudio Caruso motivando tale scelta dal ritardo dell’avvio dei lavori. <La volta scorsa, ha dichiarato,  la maggioranza ha abbandonato l’aula per 15 minuti di ritardo> .

Diversa la motivazione degli altri consiglieri che hanno attribuito la loro scelta all’assenza del sindaco definita irrispettosa e a nulla e’ valsa la giustificazione resa dal presidente Danilo Demaio e dall’assessore Vindigni i quali hanno spiegato che il primo cittadino non ha potuto presenziare alla seduta per motivi strettamente famigliari.

Il piu’ duro e’ stato l’intervento del consigliere Marino che ha attaccato l’amministrazione per le esternazioni rese dal sindaco riguardo il ruolo di Forza Italia e il cosiddetto caso Scicli.

< Chiediamo, ha dichiarato l’indipendente Marianna Buscema, maggiore rispetto del nostro ruolo>.

Con l’uscita dell’opposizione e l’assenza di alcuni consiglieri della maggioranza il consiglio e’ stato rinviato per mancanza del numero legale e riconvocato ad un’ora. Tra i punti all’ordine del giorno la variante al Prg per la tutela delle zone di contrada Cuturi (dove insiste l’impianto Acif) e di Truncafila.