Sbarchi. Autopsia sul corpo della donna morta il 6 novembre. I bambini riabbracciano il padre

sbarchi 2016 2Domani era prevista la decisione del Tribunale dei Minori di Catania sull’affidamento dei due bambini, arrivati al porto di Pozzallo il 6 novembre scorso, con altri 299 migranti e la madre morta. Ma da oggi sono tornati a vivere col padre.

Gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa sono riusciti a ritrovare il genitori dei due bambini. L’uomo si trova in Italia, dove era giunto qualche anno fa, e lavora in provincia di Ancona.

Il suo arrivo è previsto per oggi a Ragusa; il padre potrà riabbracciare quindi  i suoi due figli che sono ospiti in una comunità delle Suore del Sacro Cuore di Ragusa.

I due bambini, insieme ad altri trecento migranti, erano stati salvati dalla nave di Save the Children ‘Vos Hestia’.

La vittima, secondo un primo accertamento,  è morta per schiacciamento mentre si trovava su un barcone partito dalla Libia per fare da scudo ai figli, che stavano per essere travolti dai numerosi immigrati presenti nel barcone.

La donna, originaria del Mali, di 33 anni, era stata però previdente e aveva cucito all’interno della felpa di uno dei due figli una rubrica telefonica dove c’era anche il recapito del marito. Oggi è stata fissata l’autopsia sul corpo della donna che sarà eseguita dal medico legale, Giuseppe Iuvara.

Viviana Sammito

 

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca