Ricordando Italo, il cane mascotte di Scicli morto il 31 Gennaio 2011

italoIl 31 gennaio 2011 Scicli era triste. L’amato cane mascotte della città raggiungeva  il “Ponte dell’Arcobaleno”, il paradiso degli animali.

Sono trascorsi 6 anni dalla scomparsa del nostro Italo, ma ancora l’affetto, degli sciclitani ma anche di tanti turisti e cittadini che l’hanno conosciuto, non si è scalfito.

Italo, il cane-cicerone che da anni era una celebrità a Scicli, il meticcio dal color miele arrivato a Scicli all’improvviso. Qualcuno dice rimasto solo dopo la morte del suo anziano padrone, qualcun altro immagina perché abbandonato da un clochard. Ma Italo non ha mai voluto raccontare a nessuno la sua storia. Sceglie la via Mormina Penna come sua dimora perché lì è sicuro di poter mangiare, davanti a una pizzeria.

Poi inizia a «frequentare messa», a San Giovanni. Il parroco si arrabbia, giustamente: può un cane entrare in chiesa? E mette fuori un cartello: “E’ vietato ai cani entrare”.

Accompagna poi i turisti. In occasione del funerale di un giovane morto in un incidente stradale, Italo apre il corteo funebre davanti alla bara, probabilmente ricordandosi di quel ragazzo che ogni tanto li dava anche da mangiare. La sua presenza fotografata anche in alcuni matrimoni. Italo lo ricordiamo anche in un memorabile fuori programma, entra in scena durante la festa delle Milizie, quando l’emiro Belcane apostrofa il Conte Ruggero: “Cane d’un cristiano”.

Italo è stato visto inseguire le auto in transito nella zona a traffico limitato.

Beppe Fiorello gira uno spot a Scicli e lui entra in scena. In occasione dei 75anni del M° Piero Guccione, Italo entra a Palazzo Spadaro per fare gli auguri al festeggiato.

Il 31 gennaio 2011 se n’è andato, dopo una breve malattia.

 

Italo è anche un film. Ispirato a una storia vera, Italo racconta la tenera amicizia tra un cane straordinario e un bambino solitario. Il film è stato girato tra Scicli, Modica e Ragusa, basato sulla storia vera del cane meticcio che nell’estate del 2009 apparve in circostanze mai chiarite a Scicli, guadagnando una popolarità per le sue doti tale da meritarsi la cittadinanza onoraria.

Qui sotto vi riproponiamo un video realizzato da novetv, poche ore dopo la scomparsa di ITALO.

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca