Ragusa – Tenta di investire poliziotti con una macchina poco prima rubata. Arrestato Rosario Barone

rosario baroneLa Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha tratto in arresto Rosario Barone, comisano, 31 anni, pluripregiudicato, domiciliato a Ragusa, per i reati di tentato omicidio, furto in abitazione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Ieri mattina alle ore 5, gli agenti della Squadra Mobile stavano effettuando controlli voluti dal Questore di Ragusa Giuseppe Gammino per arginare il fenomeno dei furti di auto. Il fenomeno aveva subito una battuta d’arresto quando qualche mese fa la Squadra Mobile aveva tratto in arresto alcuni soggetti per furto d’auto, abili nell’utilizzare alcuni congegni elettronici idonei ad aprire i cancelli automatici e le saracinesche elettroniche.

Considerato che nuovamente si stavano registrando questi reati, è stato predisposto uno specfiico servizio nelle zone prese di mira, in particolare i palazzi di nuova costruzione presenti nella parte alta della città.

Durante il controllo effettuato da personale in borghese, veniva notato un uomo incappucciato introdursi verso la scivola di un garage condominiale. Gli agenti non avevano certezza che stesse perpetrando un furto, poteva trattarsi di uno dei condomini che per le basse temperature avesse utilizzato il cappuccio della felpa per coprirsi ma era meglio controllare. Dopo qualche minuto di osservazione, si udiva il rumore di un motore, quindi l’auto di servizio veniva posta ad ostruzione parziale della scivola ma non era possibile, poiché molto larga, occludere tutte le vie di fuga.

Non appena impegnata la rampa gli agenti della Squadra Mobile intimavano l’ALT ma l’uomo alla guida immediatamente riconosciuto dagli operatori di Polizia per Barone (pluripregiudicato), accelerava e puntava dritto verso i due agenti posti a metà del percorso che gli avrebbe permesso di fuggire. I poliziotti poco prima dell’impatto si gettavano a terra lateralmente evitando così l’impatto ma rimanendo lievemente feriti. Il fuggitivo tentava altresì di investire anche il terzo poliziotto che poco distante aveva trovato riparo dietro l’auto di servizio. Al fine di far desistere l’uomo dalla condotta criminale veniva esploso un colpo in aria in condizioni di sicurezza ma non sortiva alcun effetto.

Riuscendo a fuggire con l’auto poco prima rubata, Barone si allontana dalla zona per poi abbandonare la macchina a pochi isolati, dove veniva rinvenuta dalla Squadra Volanti.

Sul posto immediatamente convergevano tutti gli uomini della Squadra Mobile che si appostavano nei luoghi abitualmente frequentati dal fuggitivo e presso le abitazioni di amici, conviventi e familiari.

La Polizia Scientifica effettuava i rilievi sul veicolo provento di furto e presso il garage che anche questa volta era stato aperto con un telecomando idoneo ad aprire diversi tipi di saracinesche.

Dopo poco meno di due ore, gli uomini della Squadra Mobile individuavano il fuggitivo nei pressi di casa della compagna dove l’uomo originario di Comiso stava tentando di trovare rifugio e peraltro dove non poteva neanche essere domiciliato proprio perché colpito dal divieto di ritorno nel comune di Ragusa a causa di diversi furti già commessi nel passato con lo stesso modus operandi.

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca