Ragusa ancora una volta bistrattata e abbandonata, con il silenzio del PD provinciale. Il sindaco di Pozzallo Ammatuna: “La misura è colma”!

Luigi ammatuna 2Il sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, è intervenuto a seguito dello sbarco riferendo di chiudere le porte del Municipio a Renzi soprattutto per la festa dell’Unità del Pd. Ma da settimane ormai il premier, che è anche il segretario nazionale del partito, ha deciso che la ricorrenza sarà celebrata a Catania.

Il sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, si sente abbandonato dal governo in merito al fenomeno dei continui sbarchi e ha dichiarato che chiuderà le porte a Matteo Renzi, il presidente del consiglio dei Ministri e ad Angelino Alfano, Ministro dell’Interno.

“Siamo da anni in emergenza, non ci siamo mai tirati indietro per accogliere i migranti, come lo sbarco di oggi di 221 persone e la salma di un giovane sudanese, ma il Comune di Pozzallo è stato totalmente abbandonato dal Governo nazionale, ha dichiarato il primo cittadino di Pozzallo che è sceso poi nei dettagli del malcontento: La misura è colma con l’ultimo ‘regalo’ del Governo che ha ritirato un emendamento che prevedeva di riproporre le procedure per il piano d’equilibrio finanziario pluriennale che ci avrebbe consentito di sistemare la situazione economica del Comune. Perché si sa il comune marinario è in dissesto finanziario. E poi conclude: “E’ stato l’ultimo ‘no’ di questo Governo – chiosa Ammatuna – a Altro che festa nazionale dell’Unità a Pozzallo: per Renzi le porte sono chiuse”. Ma Renzi per la festa dell’unità del pd volerà su un altro lido: quello di Catania.

<<Vi stupiremo>> –  scrive nel post Fausto Raciti, il segretario regionale del partito soddisfatto che la scelta dopo innumerevoli proclami sulla celebrazione a Ragusa sia stata spostata nel capoluogo etneo.

La Festa nazionale dell’Unita’ si terrà a Catania dal 28 agosto all’11 settembre nei giardini di Villa Bellini, secondo quanto deciso dai vertici nazionali. “Siamo molto felici di portare la nostra Festa nazionale al Sud, e’ la prima volta dalla nascita del Partito Democratico”, afferma in una nota il tesoriere del Pd Francesco Bonifazi. “Per quindici giorni la Sicilia, uno dei territori piu’ belli del mondo, sara’ al centro del dibattito politico con tanti protagonisti. Come sempre, sara’ una festa ricca di appuntamenti ed eventi, in cui approfondiremo tutti i temi che riguardano l’Italia e in particolare il Mezzogiorno, a partire da immigrazione e accoglienza. Senza dimenticare, naturalmente, le riforme, visto che proprio in quel periodo la campagna referendaria entrera’ nel vivo”, conclude Bonifazi.

Livio Gigliuto, coordinatore cittadino del Pd etneo aggiunge: “La scelta del Partito Democratico di svolgere a Catania la Festa nazionale dell’Unita’ – dice – ci riempie di orgoglio e ci offre l’opportunita’ di presentare la nostra comunita’ a tutto il Paese”. E poi Gigliuto prova a dare una risposta sul perchè la festa non si celebra a Ragusa:  “Questa scelta  e’ anche un riconoscimento della centralita’ che Catania, piu’ grande citta’ siciliana amministrata dal Pd, sta riconquistando in Italia, grazie anche al nostro impegno di democratici catanesi e a quello dell’Amministrazione che il Pd sostiene con convinzione.  Ragusa ancora una volta bistrattata, lasciata, abbandonata, con il silenzio del pd provinciale.

Viviana Sammito

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca