A Roma, presso il Ministero delle apolitiche Agricole, Agroalimentari e Forestali si è tenuto un incontro, convocato e presieduto dal Direttore Generale per la promozione della qualità Agroalimentare dello stesso Ministero, Luigi Polizzi, per presentare la “piattaforma Mipaaf-Ismea” avente per oggetto il ruolo sempre più importante e sempre più utile e determinante dei Consorzi di Tutela delle produzioni con Marchio comunitario di qualità.

Per la provincia di Ragusa hanno partecipato Giuseppe Arezzo insieme ad Umberto Godano, per il consorzio dell’olio dop Monti Iblei ed Enzo Cavallo nella qualità di direttore del Consorzio per la tutela del formaggio ragusano dop e di coordinatore delle Eccellenze Iblee Agroalimentari.

Alla presenza dei rappresentanti di circa 130 consorzio di tutela operanti sul territorio nazionale ed impegnati a garantire gli interessi dei produttori e dei consumatori di prodotti garantiti, certificati e tracciabili, sono state presentate le linee-guida di una efficace azione individuata e messa in campo dal Ministero per la massima valorizzazione a livello nazionale e, soprattutto, internazionale per far conoscere ed apprezzare i prodotti con marchio comunitario. È stata illustrata inoltre la piattaforma tra lo stesso Ministero e l’Ismea voluta per uniformare l’organizzazione e la gestione di tutti i consorzi di tutela operanti nel Paese e riconosciuti dal Mipaaf a norma di legge, e ciò al fine di realizzare un “sistema delle eccellenze italiane” capace di guidare le dinamiche di mercato e l’approccio con la ristorazione, delle produzioni agroalimentari di qualità certificate.”

L’amministrazione – ha sottolineato il direttore generale Luigi Polizzi – intende portare avanti un nuovo impegno per consolidare una sinergia collaborativa con tutti i consorzi di tutela e, loro tramite, col territorio, per la sempre maggiore affermazione dei prodotti a denominazione. Il tutto a favore di chi produce onestamente, nel pieno rispetto dei disciplinari e delle regole, e di chi ha diritto di essere garantito da ogni rischio di contraffazione. Nel corso della riunione si è pure fatto riferimento alla utilità delle iniziative di aggregazione dei vari consorzi sui territori per la creazione di “panieri” garantiti: una nuova realtà che vede all’avanguardia la provincia di Ragusa dove da qualche anno i Consorzi operanti nell’area iblea hanno costituito l’associazione “eccellenze Iblee Agroalimentari” .