Protestano i Vigili del Fuoco. Conapo: “Chiediamo al Governo pari dignità retributiva tra corpi dello Stato”

protesta vigili del fuocoProtestano oggi i Vigili del Fuoco. La protesta in contemporanea in tutte le province d’ Italia ha l’obiettivo di sensibilizzare il governo in vista dell’approvazione del decreto di riforma del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco prevista nei prossimi giorni.

Il CONAPO in una nota stampa, fa sapere di aver chiesto: “un incontro  in Prefettura per consegnare al rappresentante del governo sul territorio le richieste per il premier Gentiloni e per i  ministri Minniti e Madia di stanziare maggiori fondi per risolvere la grave disparità di trattamento oggi esistente con gli altri corpi (tra cui la polizia – stesso ministero dell’interno) che oggi ammonta a 300 euro nette mensili con punte di 6/700 per i gradi piu alti; purtroppo non è stato possibile effettuare detto Sit-In a Ragusa per già  programmata Cerimonia anticipata dell’anniversario della strage di Capaci.

Il sindacato CONAPO – si legge –  chiede anche, all’ interno del decreto, un preciso vincolo di legge affinché le risorse finanziarie, qualora insufficienti all’equiparazione, siano destinate esclusivamente al personale in divisa del dei Vigili del Fuoco che ha funzioni operative, sino ad avvenuta equiparazione con gli altri corpi.

La protesta si unisce a quella in atto a Roma sin dal 15 maggio, ove Antonio Brizzi, segretario generale del CONAPO, è impegnato in uno sciopero della fame sino al giorno dell’approvazione del decreto, per chiedere al governo pari dignità retributiva tra corpi dello stato”.

 

Foto: repertorio novetv

 

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca