Servizio di Silvia Crepaldi (Canale 74)

porto di pozzalloLa prossima settimana, Dario Cartabellotta, commissario straordinario del Libero Consorzio comunale di Ragusa, convocherà una riunione con le parti sociali al fine di fare il punto della situazione sul completamento della stazione passeggeri che insiste, incompiuta nel porto di Pozzallo. A darne comunicazione i rappresentanti sindacali della Fillea Cgil di Ragusa e della Camera del Lavoro di Pozzallo, che hanno promosso un sit davanti al cancello, il cui ingresso porta alla costruenda stazione passeggeri di Pozzallo rimasta un’opera non completa e oggetto, sette anni fa, di una manifestazione nazionale e regionale della Fillea Cgil con la quale, essendo stata classificata come una delle novantanove opere cantierabili in Sicilia e prossima ai lavori, si sollecitavano le istituzioni preposte per la gara di appalto e realizzare l’opera. Ma così non è stato, considerato che l’8 luglio del 2016, la stazione dei passeggeri di Pozzallo doveva essere finita e consegnata. Oggi non sono fornite notizie circa il suo completamento. Nicola Colombo e Franco Cascone rispettivamente, segretario della Cdl di Pozzallo e segretario generale della Fillea Cgil di Ragusa fanno una cronistoria. Ricordando come fin da subito i lavori sono stati fermati per motivi burocratici legati all’attività di un’impresa subappaltante. Ripresi i lavori, è stata realizzata poco meno del 70 per cento dell’opera, nuovi intoppi si sono creati per il pagamento dei SAL. I primi tre sono stati liquidati dall’ex provincia regionale di Ragusa, il quarto non è stato onorato per cui i lavori si sono bloccati. I sindacati si augurano anche che il lungo fermo non abbia arrecato danni nelle strutture di legno. “Occorre ripartire in fretta e completare l’opera, dichiara Peppe Scifo, segretario generale della Cgil di Ragusa presente al sit – in, le istituzioni devono agire con speditezza per consentire un’immediata ripresa e i lavori secondo un crono programma certo”. Puntuale è però già arrivata la nota del Commissario straordinario di Ragusa, Dario Cartabellotta, che sottolinea come il mancato completamento della stazione passeggeri di Pozzallo non sia imputabile al Libero Consorzio Comunale di Ragusa che è l’ente esecutore dell’appalto ma al braccio di ferro tra Ministro dello Sviluppo Economico e Regione Siciliana, dipartimento Programmazione, per il trasferimento delle somme finanziate col Patto Territoriale di Ragusa. “Finora la Provincia ha fatto quanto era in suo potere – scrive Cartabellotta – arrivando ad anticipare le somme per vedere completata l’opera e consegnarla al territorio. Nel mese di gennaio, è stat anticipata della somma di 285 mila euro, proprio a causa dei notevoli ritardi nell’accreditamento dei fondi finanziati dallo Stato nell’ambito del finanziamento del Patto Territoriale di Ragusa in modo da far riprendere subito i lavori per l’ultimazione della Stazione Passeggeri di Pozzallo. Esaurita quest’anticipazione, il problema si è riproposto perché nel frattempo le somme non sono state ancora accreditate”. Cartabellotta ha quindi spiegato che si è deciso di procedere ad un incontro a Palermo per definire l’iter e sbloccare l’accreditamento delle somme. L’ufficio tecnico dell’ex Provincia informa infine che le somme a disposizione sono sufficienti per il completamento dell’opera e che di recente è stata appaltato anche il progetto relativo alla climatizzazione della struttura.