La Polizia ha fermato sabato scorso  a Modica un anziano venditore ambulante, il quale a bordo del suo automezzo cabinato stava trasportando generi alimentari per la vendita porta a porta.




Da un primo controllo sul mezzo gli Agenti si accorgevano subito delle precarie condizioni igieniche della parte cabinata che trasportava generi alimentari, che si presentava sporca e polverosa.

Veniva altresì appurato che la merce, ricotta, uova, formaggi ed altro, veniva trasportata in contenitori non idonei per impedire la contaminazione con altri alimenti presenti e senza alcun accorgimento per il controllo della temperatura.

A seguito di quanto accertato dagli uomini del Commissariato di Modica veniva fatto intervenire sul posto il personale del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ASP 7, per verificare se il proprietario del mezzo fermato fosse in possesso dei requisiti richiesti dalla legge e delle relative autorizzazioni, soprattutto a tutela della salute dei consumatori.




All’esito dell’accertamento emergeva che il mezzo e l’attività esercitata dall’anziano risultavano privi della prescritta registrazione sanitaria prevista dal regolamento CE e che gli alimenti venivano trasportati in condizione promiscua e senza l’osservanza delle norme igienico sanitarie. Per tale motivo tutta la merce trasportata  dall’ambulante è stata posta in sequestro.

Per le violazioni di natura penale ed amministrativa  accertate dalla Polizia di Stato di Modica in collaborazione con Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione, l’ambulante è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria  per la violazione della legge sulla disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e bevande, oltre che ad applicargli le sanzioni amministrative previste dal Dlgs 193/2007, che ammontano  a diverse migliaia di euro.