Il consigliere Scapellato, capogruppo di Modicaest!, interviene riguardo gli ultimi comunicati stampa dei consiglieri comunali di opposizione Cavallino e Medica in seguito alla decisione di questa maggioranza di astenersi dal votare la mozione riguardo la possibilità di trasmettere le sedute del consiglio comunale in streaming sulla rete, scelta a detta dei consiglieri di opposizione dalla quale sembra quasi che si evinca un quadro di illogicità che aleggia nelle menti di tutta la maggioranza e dell’amministrazione attualmente in carica al governo della città.

Lo sbandierato “Costo zero per le casse comunali” delle dirette steaming risulta infatti essere assolutamente non veritiero e fuorviante. Da un attenta analisi delle infrastutture già in essere presenti presso l’aula consiliare è stata rilevata la presenza di una telecamera obsoleta. Inoltre a ciò bisogna aggiungere i costi per la creazione e l’adeguamento dei supporti informatici da parte di personale specializzato nonché i gravosi costi di un tecnico addetto che deve curare direttamente ogni singola ripresa e per l’intera durata del consiglio comunale che a volta raggiunte anche le 4-5 ore. Tutto ciò si materializza in costi del tutto rilevanti a carico del Comune.




Scapellato interveniene dichiarando che “ Mi preme respingere con fermezza e decisione ogni qualsiasi accusa che direttamente e indirirettamente viene indirizzata ai consiglieri di maggioranza nel voler quasi imbavagliare e minare la trasparenza dell’operato di questa importante istituzione quale il consiglio comunale. A dimostrazione di ciò come già è stato promesso in conferenza dei capigruppo il 6 Agosto, e attualmente già in itinere con scadenza il 3 settembre, ci si è impegnati a portare avanti un bando per le riprese televisive a costo zero, e mi preme sottolineare realemente a costo zero per le casse comunali “

I cittadini avranno la possibilità di poter seguire le dirette del consiglio comunale in televisione, mezzo di comunicazione che nonostante l’avvento della rete e dei social rimane il mezzo più accessibile e capillare per raggiungere tutte le case dei cittadini.