Lotta agli sconti anticipati. Nel giro di poche ore la polizia locale di Modica  ha sanzionato sei esercenti, comminando multe da 1.291 euro ciascuno. Iniziato, dunque,  il giro di vite  legato all’anticipo  della stagione degli sconti.  Sono stati gli agenti del Nucleo operativo di Polizia Annonaria, coordinata dal commissario Orazio Cappello,  nel corso dei controlli  per circoscrivere il fenomeno, ad accertare che fra Modica Centro ed il Quartiere Sacro Cuore, i dubbi trovavano certezza.

Proprio in queste due parti della città è stato rilevato che ben sei esercizi commerciali, operanti nel settore abbigliamento, pubblicizzavano sulle vetrine e poi attuavano all’interno degli esercizi  gli sconti di fine stagione che, di regola, devono iniziare dal prossimo due gennaio, come previsto dall’apposito decreto regionale. L’operazione di controllo non è circoscritta solo a questo risultato; la Polizia locale proseguirà anche nelle prossime ore e nel caso in cui i soggetti già diffidati non ottempereranno alle disposizioni di legge potranno incorrere ancora nelle sanzioni ed essere segnalati al sindaco, il quale ha facoltà, eventualmente, di disporre la chiusura dell’esercizio. In particolare i negozi sanzionati operano in Corso Umberto e al Polo Commerciale.

Nei giorni scorsi avevamo pubblicato una nota stampa  del  sindacato Federazione Moda Italia dell’area iblea, aderente a Confcommercio, il cui presidente  Daniele Russino  invocava  il pieno rispetto delle regole e della legalità per il comparto.

Il Comandante della Polizia Locale di Modica fa sapere che il servizio di controllo è scattato in concomitanza con la diffusione del comunicato pubblicato anche su NoveTV (lo leggi cliccando qui).