Conf stampa Viale della CostituzioneI lavori di riqualificazione del Viale della Costituzione, arteria portante del Polo Commerciale di Modica, daranno maggiori garanzie di sicurezza per la viabilità e metteranno al centro di un nuovo sistema integrato il pedone.

Il progetto è stato illustrato ieri mattina a Palazzo San Domenico nel corso di una conferenza stampa alla presenza, oltre che del sindaco Ignazio Abbate, del suo vice Giorgio Linguanti, del presidente dell’Ascom di Modica, Giorgio Moncada, del vice presidente del Consorzio Polo Commerciale, Girolamo Carpentieri, del rappresentante del centro commerciale naturale Polo commerciale, Maurizio Riccioli, del consigliere di maggioranza, Mario Abbate e dei due tecnici progettisti: l’ing. Ivan Giurato e l’arch. Gianfranco Garofalo.

Quest’ultimo ha spiegato le coordinate di un elaborato tecnico, si tratta del primo stralcio funzionale, coperto dal finanziamento dei fondi ex Insicem per un importo di € 1.750.000,00.

Il tratto interessato va dal bivio della Via Sacro Cuore sino a quello della Via Resistenza Partigiana per una lunghezza di Km 1,100 con una rimodulazione dell’asse stradale così composto: dal lato interno banchina calpestabile di metri tre corredata da panchine e alberi, a seguire un parcheggio di metri 2,50 a lisca di pesce, carreggiata per complessivi metri otto e quindi altro parcheggio di metri 2,50.

Nei fatti si tratta di un ridimensionamento del progetto generale redatto tredici anni fa e che prevedeva un importo complessivo, per tutto l’asse viario, di quattro milioni di euro e poi non realizzato in quanto non più coperto dal mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti.

“Plaudiamo all’attività del sindaco e dell’amministrazione, commentano Girolamo Carpentieri, Giorgio Moncada e Maurizio Riccioli, che dopo una pausa di tredici anni sono riusciti ad avere un finanziamento di un’opera pubblica così importante.

Avanziamo, però, la proposta della realizzazione di una rotatoria che possa meglio disciplinare il traffico e la raccomandazione a un impegno perché l’intero progetto possa essere finanziato e realizzato.

Soddisfatte le aziende per i tempi con cui si è arrivati a questa soluzione ma bisogna guardare al futuro e dare una definizione all’intera opera”.

E in effetti, come da impegno del sindaco, una rotatoria sarà progettata e finanziata in tempi brevi con fondi del bilancio comunale e sarà ubicata nella confluenza del distributore Agip. Le due gare di appalto dovrebbero essere contestuali.

“Non è stato agevole ottenere il finanziamento per quest’opera ammette il sindaco Abbate. Al tavolo della discussione per i fondi ex Insicem ho preteso e ottenuto che si cambiasse verso nel senso che andavano finanziate le opere per progetti funzionali e non quelle non ancora complete dal punto di vista progettuale ponendo il termine per la presentazione e il deposito degli elaborati il 15 febbraio scorso.

Modica è stata pronta presentando due elaborati: il primo la rimodulazione del Viale della Costituzione, l’altro quella di una rampa di Via Caitina.

L’iter per mettere a gara il progetto di € 1.750.000,00 è ormai avviato. Approveremo in tempi rapidi gli atti amministrativi, si procederà agli espropri e quindi all’indizione della gara che sarà gestita dall’UREGA.”