Modica – Natale 2016. Eventi oltre la tradizione sino all’Epifania

natale luciIl programma degli eventi del Natale 2016 a Modica è stato illustrato nella sala “G. Spadaro” di palazzo San Domenico.

Si tratta di manifestazioni che in buona parte escono fuori dalla routine della tradizione indirizzandosi verso quelle interpretazioni e letture della festività più bella dell’anno che porteranno a Modica Alta un presepe di venti sagome alte due metri – definito il “Presepe della Gente” da un’idea di Claudia Origoni – che simboleggiano i disagi e le diversità sociali in Italia e nel mondo sintetizzati da una barca di migranti sequestrata a Pozzallo e allocata nella centrale Piazza Santa Teresa; oppure l’accensione, per cinque notti, di centinaia di candele che illuminano (come avvenne in occasione della visita a Modica del Re Ferdinando di Borbone nel 1844), a impianti pubblici spenti, vie, scorci, piazzette, cortili e androni che dal monumento si estendono sino al Teatro Garibaldi.

Poi gli immancabili momenti di intrattenimento per grandi e piccini, in un territorio vasto che abbraccia il centro storico della città, Modica Alta e Frigintini, con esibizioni musicali anche quelli della tradizione, concertistiche, teatrali, cinematografici, letture itineranti, degustazioni con street food, animazioni e la festa del 31 dicembre in Piazza Matteotti per salutare il nuovo anno e poi ancora la notte bianca tra il 5 e il 6 di gennaio 2017; serata in cui saranno resi noti i vincitori della lotteria con quaranta premi in palio messi a disposizione da alcuni commercianti della città (prezzo del biglietto euro due utile a finanziare le varie iniziative del programma).

Il patrocinio degli eventi è dall’amministrazione comunale con l’organizzazione della Pro Loco Modica, dell’Ascom e del Centro commerciale naturale “Francavilla”.

Presenti il sindaco, Ignazio Abbate, il presidente dell’Ascom di Modica, Giorgio Moncada, il presidente della Pro Loco, Luigi Galazzo, il presidente del Consorzio degli operatori turistici di Modica, Francesco Frasca Polara, la stilista Loredana Roccasalva e  il segretario del gabinetto del sindaco, Giovanni Cannizzaro.

“Abbiamo assecondato le vocazioni del territorio per allestire il programma della manifestazione, dichiara Luigi Galazzo, che si avvale della stretta collaborazione dei commercianti in un misto di pubblico privato ovvero una sperimentazione d’interessi già collaudata a Modica con buoni risultati”.

A Modica Alta è la prima volta che si celebra un Natale con una manifestazione pubblica e un presepe in particolare. “Si tratta di un Presepe assai singolare, dichiara Paolo Failla, in quanto coniuge figure alte due metri con i temi sociali più stringenti del momento: gli studenti costretti a formarsi lontano dalla propria terra, la docente che deve scegliere tra impiego a scuola e famiglia, i migranti che salgono dall’Africa.

La natività sta in cima a tutto, ovvero sul tetto del serbatoio idrico di Modica Alta, come simbolo di speranza e di salvezza”.

In termini di originalità non sono da meno “Le notti delle candele” 2016 che batteranno un percorso di luci che va da Palazzo San Domenico sino al Teatro Garibaldi. Centinaia di candele si sostituiranno agli impianti di pubblica illuminazione del percorso per cinque notti per ridare senso, spazio e significato nuovo alla strada, ai cortili, alle scalinate, agli androni, agli angoli più nascosti.

“Ci siamo avvalsi della consulenza e dell’aiuto di architetti e designer, afferma Loredana Roccasalva, per concretizzare le installazioni che una volta attivate ci daranno una lettura diversa della città”.

L’Ascom di Modica attraverso la condivisione al progetto Natale 2016 ha sostenuto le iniziative grazie al supporto di numerosi operatori commerciali.

“E’ estremamente importante, sottolinea Giorgio Moncada, che imprenditori privati diano il loro convinto contributo per rendere più ricco e attraente la festa del Natale intesa come processo di azione complessiva che mette insieme pubblico e privato. Auspico che tanti altri commercianti, ancora titubanti sui progetti di aggregazione sociale, possano aderire nel futuro ad un’idea di questo tipo perché sogno proprio una categoria che porta avanti la città nella sua completezza”.

“Anche le idee che sostengono il Natale 2016 si muovono nella direzione che l’amministrazione, dichiara il Sindaco Abbate, ha inteso intraprendere sin dall’inizio. La valorizzazione del territorio in tutte le sue componenti per esaltarne luoghi e identità. Continuiamo a batterci per rendere quanto mai fruibili le isole pedonali nel centro storico perché questo costituisce elemento essenziale per favorire il turismo inteso come migliore accoglienza per i visitatori che quest’anno, grazie ad un ricco programma variegato di eventi, potrà intrattenersi in città grazie ai lunghi ponti di fine settimane. Vorrei ricordare per domenica 17 dicembre l’inaugurazione di due importanti Presepi: alle 17.30 quello delle Grotte di Santa Lucia, sotto il quartiere Costa, e alle 18.00 quello di Casa Don Puglisi. E’ Presepe della città, perché fatto con due mila bambini e, tramite loro, con le loro famiglie, oltre che con i loro insegnanti.

E infine volevo ricordare il gran finale in Piazza Matteotti il 31 di dicembre per brindare al nuovo anno tra i brindisi e la musica di DJ che si concluderanno con un gioco pirotecnico”.

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca