Il vescovo e storico san Gregorio di Tours, nato nel VI secolo, fu il primo autore nella Chiesa d’Occidente a scrivere dell’Assunzione della Vergine Maria:quando la beata Vergine, avendo completato il corso della sua esistenza terrena, stava per essere chiamata da questo mondo, tutti gli apostoli, provenienti dalle loro differenti regioni, si riunirono nella sua casa […] Ma ecco che il Signore Gesù venne con i suoi angeli e, presa la sua anima, la consegnò all’arcangelo Michele e si allontanò. All’alba gli apostoli sollevarono il suo corpo su un giaciglio, lo deposero su un sepolcro e lo custodirono, in attesa della venuta del Signore. Ed ecco che per la seconda volta il Signore si presentò a loro, ordinò che il sacro corpo fosse preso e portato in Paradiso”.

Nel lontano 1950, Papa Pio XII proclamò il dogma dell’Assunzione in cielo di Maria in corpo ed anima,ratificando il culto che sin dalle origini il popolo cristiano aveva riservato alla Vergine per non essere stata corrotta dal peccato già sulla terra. Sicuramente la scelta del 15 agosto, come giorno designato in cui celebrarne la solennità, mostra come la devozione all’Assunta rappresenti un chiaro caso di inculturazione della fede: fin dall’antichità le donne festeggiavano in quel giorno la dea Diana, protettrice della maternità.

Maria, una ragazza come tante fu scelta per un disegno grandioso: dare la vita al Dio-con-noi. Grazie al suo Sì, divenneLa Madre per eccellenza e la storia dell’umanità cambiò il suo corso. Raffigurata come la nuova Eva, che, con Gesù, nuovo Adamo, ha generato una nuova umanità, Maria ha partecipato all’opera di redenzione in Cristo in forza del suo essere creatura, donna, madre.




Nella frazione rivierasca di Marina di Modica, per il terzo anno consecutivo, la Chiesa festeggerà Maria Assunta in cielo. Venerare la Vergine, icona dell’umanità compiuta, corporeità trasfigurata, sostiene don Christian Barone, è camminare con Maria per portare Gesù agli altri.

Dal 5 agosto con la traslazione del simulacro, fino al 18 agostoi festeggiamenti in onore di Maria Assunta, verso cui anche Papa Giovanni Paolo II volgeva il suo sguardo, troveranno il loro apice.

Durante il triduo del 12, 13 e 14 agosto, Don Ignazio La China, Don Ignazio Petriglieri, insieme a Don Christian Barone, parroco della Chiesa, prepareranno i fedeli alla grande Solennità del 15 agosto, officiata da Mons. Angelo Giurdanella, vicario generale della Diocesi di Noto, alle ore 19:00.

Alle 20:30 partirà la processione che, accompagnata dalla Civica Filarmonica di Modica, raggiungerà Piazza Mediterraneo risalendo poi da via dei Navigatori.

Durante la programmazione dei festeggiamenti, ci saranno momenti di forte spiritualità che si alterneranno a spunti di riflessioni su problematiche quanto mai attuali.

Martedì 7 agosto alle 20:00 la Caritas diocesana e la comunità Missionaria intercongregazionale presenteranno Un’altra storia è possibile. Racconti di migrazione ed integrazione, per comprendere appieno i due fenomeni facilmente strumentalizzati dai media.

Sabato 11 agosto alle ore 20:00 il forum Se questo è amore, Amore e violenza, curato all’Associazione In cerca di te di Pozzallo, per dire No al femminicidio e a qualsiasi forma di violenza.

L’ultimo appuntamento sabato 18 agosto alle ore 20:00, quando avverrà il sorteggio di ben 28 premi, generosamente donati da aziende o da privati.

Si coglie l’occasione per ringraziarei fedeli che si sono prodigati per la buona riuscita della festa; grazie anche all’amministrazione cittadina per essere stata presente nella fase preparatoria.