CONA GiuseppeI Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Modica hanno tratto in arresto Giuseppe Cona, catanese, classe ’80, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, emessa dal Tribunale di Ragusa,  per il reato di  reati di lesioni personali e detenzione e porto illegale di arma da fuoco.

Giuseppe Cona, il 10 maggio 2016, era già stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Modica, che dopo un’incessante attività di indagine, erano riusciti ad individuarlo quale autore del ferimento di Michael Galanti, il giovane pozzallese che durante la notte  del 7 maggio 2016 si era presentato al pronto soccorso dell’ospedale di Modica poiché attinto da un colpo di arma da fuoco al polpaccio.

Il movente del ferimento, fu accertato essere ricondotto a motivi inerenti gli stupefacenti.

A seguito delle indagini dell’Arma, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Ragusa, con l’odierna ordinanza, Giuseppe Cona, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a Palagonia per i reati di cui sopra.