Prosegue incessantemente l’operazione “estate sicura” nel territorio modicano da parte della Polizia di Stato che, per garantire ai cittadini maggiore sicurezza nel periodo estivo mediante l’impiego di pattuglie e motovolanti.

Gli uomini del Commissariato di Modica, nell’ambito del capillare dispositivo di controllo del territorio, hanno fermato un pluripregiudicato di Modica, C.G. di anni 36, che conduceva uno scooter in violazione a qualsiasi regola del codice della strada.

Lo stesso, noto pregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti, lesioni, minacce, furto, resistenza a pubblico ufficiale e molto altro, guidava il mezzo senza patente, senza assicurazione, senza revisione e con passeggero privo di casco.

L’ammontare delle sanzioni, oltre al fermo amministrativo del mezzo, ha superato i 6000 euro.

Nell’ambito della redazione degli atti lo stesso, preso da un ingiustificato moto di nervosismo, graffiava un operatore di questo Commissariato, successivamente refertato con 4 gg. di prognosi.

Per tale ragione lo stesso veniva altresì denunciato per lesioni a pubblico ufficiale.

Sempre nei giorni scorsi personale di Volante procedeva al controllo di una autovettura occupata da cittadini romeni. Il conducente, anch’egli pregiudicato, risultava non aver mai conseguito la patente ed essere già stato denunciato due volte nel 2014. L’ammontare delle sanzioni, oltre al fermo amministrativo del mezzo, ha superato, in questo caso, i 7000 euro.

La Polizia di Stato monitora costantemente la sicurezza del territorio anche attraverso la stretta osservanza del codice della strada. I controlli svolti tutelano gli utenti della strada e prevengono incidenti.

Particolare attenzione sarà rivolta all’uso del telefono cellulare alla guida, fenomeno che spesso è causa di gravissimi incidenti.