carabinieri campagnaI Carabinieri della Compagnia di Modica hanno eseguito uno specifico servizio di prevenzione e repressione dei reati predatori in zona rurale su tutto il territorio di competenza, a tutela delle aziende agricole presenti, spesso prese di mira da malviventi che, oltre ad arrecare danni, si impossessano di prodotti ed attrezzature.

Nel corso del servizio, i Carabinieri della Stazione di Ispica hanno arrestato in flagranza di reato un soggetto sorpreso a rubare all’interno di un terreno agricolo privato. Una chiamata al 112 del proprietario di un terreno ha segnalato la presenza di uno sconosciuto che si era introdotto nella proprietà e stava tagliando alcuni alberi.

Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno trovato il soggetto segnalato, C.G. di 34 anni, ispicese, incensurato, che aveva appena accatastato numerosa legna tagliata da alcuni alberi di carrubo e la stava caricando frettolosamente sulla propria autovettura.

I Carabinieri, quindi, hanno subito bloccato l’uomo ed hanno effettuato un sopralluogo, accertando che quest’ultimo, poco prima, aveva forzato una catena con lucchetto posta a chiusura del varco di accesso alla proprietà privata e si era introdotto con la propria autovettura sulla quale ha poi caricato la legna da lui tagliata furtivamente dagli alberi.

A questo punto, l’uomo è stato condotto in caserma dove è stato dichiarato in stato di arresto per il reato di tentato furto aggravato e, successivamente, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso il Tribunale di Ragusa, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

La merce asportata, circa 100 kg. di legna per un valore di quasi 350 euro, è stata interamente recuperata dai Carabinieri e riconsegnata al legittimo proprietario.