Il caso “doppi turni” che riguarda da vicino alcuni istituti scolastici di istruzione secondaria superiore della provincia di Ragusa, per il fatto che il Libero consorzio comunale ha annunciato la disdetta degli affitti dei locali a causa di problematiche di carattere finanziario, al centro di un incontro, ieri mattina, a Palermo, all’assessorato regionale all’Istruzione, a cui ha partecipato anche l’on. Orazio Ragusa.

“Ci è stato assicurato – sottolinea il deputato regionale – che la problematica in capo ad alcuni comuni del nostro territorio provinciale sarà al centro di un vertice convocato dall’assessore regionale agli Enti locali Bernadette Grasso per giovedì 14 marzo nei locali dell’assessorato regionale in questione, con la presenza degli assessori all’Economia, Gaetano Armao, e della Pubblica istruzione, Roberto Lagalla. L’obiettivo è di far sì che questo problema possa essere risolto nel più breve tempo possibile seguendo i canali di un accordo tra Stato e Regione. Ci saranno anche i commissari straordinari del Libero consorzio comunale, tra cui anche quello di Ragusa. L’obiettivo è comprendere in che modo drenare i fondi necessari per far sì che possano essere corrisposte le somme dovute all’ex Provincia così da scongiurare la disdetta dei locali.

La volontà politica sembra esserci tutta. Adesso bisognerà trovare la formula migliore per far sì che la suddetta volontà si traduca in fatti concreti. L’appuntamento del 14 marzo, alle 10,30, è il primo passo in questa direzione. Naturalmente, seguiremo l’evoluzione del percorso per far sì che possano arrivare le risposte attese”.