Nell’ultimo fine settimana, su disposizione del Comando Provinciale dei Carabinieri di Ragusa, sono stati eseguiti numerosi servizi di controllo del territorio finalizzati alla repressione dei reati in genere, con particolare attenzione al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei territori dei comuni di Chiaramonte Gulfi, Acate, Comiso e Vittoria.

In tale ambito, sono state eseguite decine di perquisizioni locali e personali, nonché identificate numerose persone allestendo posti di controllo lungo le principali vie di comunicazione.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vittoria hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti PIAZZESE Giovanni, 27 anni, già noto alle forze dell’ordine,  poiché a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di:

.           7 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in sei dosi;

.           28 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisa in quindici stecche;

.           un bilancino di precisione;

.           vario materiale usato per il confezionamento.

Il materiale rinvenuto è stato sequestrato e l’ arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa.




Nell’ambito del medesimo servizio, i Carabinieri della Compagnia di Vittoria hanno deferito in stato di libertà per il reato di:

.           evasione un operaio 44enne, in atto sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare con permesso di assentarsi per svolgere attività lavorativa in Acate, poiché allontanatosi dal luogo di lavoro senza la prescritta autorizzazione giudice;

.           possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli un 31enne italiano e un 38enne egiziano, poichè a seguito di perquisizione personale sono stati trovati in possesso di vari strumenti atti allo scasso;

.           mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice, un disoccupato di 35 anni  di Vittoria, in atto sottoposto alla misura della libertà vigilata, poiché, a seguito di un controllo, non è stato trovato presso la propria abitazione.