Comiso – Sicurezza del territorio: i controlli della Polizia di Stato

polizia comisoGarantire la tranquillità del territorio. La Polizia di Stato ha effettuato a Comiso un capillare controllo del territorio.

Durante il servizio sono state impiegate 12 volanti per un totale di 24 uomini della Polizia di Stato

Sono state controllate 126 persone e 32 mezzi, 32 persone sottoposte agli arresti domiciliari e 14 sottoposte ad altri provvedimenti restrittivi inoltre sono stati elevati 8 verbali per infrazioni varie al codice della strada.

Durante i controlli in città, personale della sezione volanti ha provveduto a trarre in arresto 5 tunisini per rissa aggravata.

Alle ore 21:55 di domenica 26 marzo giungeva una segnalazione di rissa tra extracomunitari in Piazza Maiorana, luogo di transito anche di numerosi mezzi pubblici durante la settimana.

La segnalazione veniva immediatamente girata alla volante in servizio di controllo del territorio ma, poiché erano state indicate decine di persona tra i corrissanti, veniva inviata anche la pattuglia di vigilanza aeroportuale in ausilio ai colleghi della Volante.

Effettivamente l’operatore al corpo di guardia, dal controllo delle telecamere cittadine, notava un nutrito gruppo di uomini che stava litigando; inoltre appena arrivati nella piazza, gli agenti notavano che il gruppo di extracomunitari, almeno 10, si stava appena separando per allontanarsi velocemente dal posto.

5 tentavano di salire su una auto che veniva bloccata dalla volante, mentre gli altri 5 riuscivano a dileguarsi velocemente.

Con l’ausilio della seconda pattuglia inviata, gli occupanti l’autovettura venivano bloccati, controllati e condotti in commissariato.

Li, dagli accertamenti effettuati e con il supporto e la visione delle telecamere a circuito chiuso della città, si poteva appurare che tra i due gruppi di extracomunitari era scaturita una rissa terminata solo qualche istante prima dell’arrivo della Volante.

Gli stranieri venivano identificati per:

  • MANSOUR Idriss, nato in Tunisia in data 01.06.1987, residente a Santa Croce Camerina, regolare sul territorio nazionale
  • HAJ AHMED Anis, nato in Tunisia in data 11.05.1983, residente a, Santa Croce Camerina
  • SALAH Moez, nato in Tunisia in data 25.10.1988, residente a Vittoria, sprovvisto di documenti di identificazione.
  • HAGRI Aymen, nato in Tunisia in data 04.11.1989, senza fissa dimora sprovvisto di documenti di identificazione.
  • HAMZA Makrem, nato in Tunisia in data 02.09.1990, senza fissa dimora, sprovvisto di documenti di identificazione.

Gli uomini sono stati quindi arrestati tutti per rissa aggravata. Uno di questi riportava sotto l’ascella un grosso taglio, con copiosa perdita di sangue, prodotta dal collo di una bottiglia di vetro; la ferita veniva medicata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Comiso con sette punti di sutura.

Dei cinque identificati solo uno, inoltre, risultava essere in regola con il permesso di soggiorno per stranieri mentre gli altri quattro risultavano essere tutti irregolari sul territorio ed uno di essi aveva addirittura presentato documenti falsi a Roma per il rilascio del permesso, motivo per il quale risultava da ricercare.

Per tutti è stato chiesto il nulla osta all’espulsione dal territorio nazionale per il quale si provvederà non appena varranno scarcerati.

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca