Comiso – Rapina all’ufficio postale con sequestro di persona, arrestato Salvatore Ignaccolo

ignaccolo salvatE’ stato arrestato in flagranza di reato dalla polizia l’uomo accusato di avere perpetrato una rapina ieri pomeriggio nell’ufficio postale di Comiso. Il malvivente ha anche preso in ostaggio una donna alla quale ha anche puntato alla gola il taglierino.

Prima pubblica un post su face book scrivendo: “ho deciso domani faro’ una rapina”, poi il giorno si presenta alla posta, prende in ostaggio una donna, e viene arrestato in flagranza di reato.

Erano le 18.00 circa ieri quando alla polizia di Comiso è arrivata la segnalazione di una rapina all’interno dell’agenzia 1 delle poste italiane di via papa Giovanni xxiii. L’uomo aveva preso un ostaggio una donna puntandole alla gola un coltello. Gli agenti sono riusciti a fermarlo e ad arrestarlo in flagranza di reato: è un comisano di 50 anni, Salvatore Ignaccolo, già conosciuto per gli stessi reati. La polizia è riuscita, con freddezza e professionalità, a bloccare il rapinatore immobilizzarlo per evitare ogni tentativo di aggressione o violenza in danno della vittima, presa in ostaggio.

Ieri pomeriggio gli agenti hanno notato  l’uomo che tentava di guadagnare l’uscita dell’agenzia postale stringendo a sé, come una scudo, la donna con un braccio al collo, impugnando un “taglierino” con la lama poggiata alla gola Nel frattempo Ignaccolo gridava “lasciatemi andare altrimenti finisce male”. fermato e liberato l’ostaggio, la polizia ha accertato che Salvatore Ignaccolo

Aveva rubato a un cliente della posta 420,00 euro dallo zaino. Il 50enne  è stato condotto  nella casa circondariale di Ragusa.

Viviana Sammito

 

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Vertical Slideshow

Visite

  • 301 Moved Permanently
» wp.com stats helper

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca