Quando l’haute couture milanese incontra l’art orafa iblea per esaltarne la creatività e l’unicità. Per la terza volta Homi, la più blasonata mostra nazionale di gioielli, ha voluto esporre un pezzo pregiato firmato dal ragusano, Marco Gurrieri. Una collana della collezione “Ninfa” lavorata a mano con foglie di giada naturale, zirconia taglio brillante e perle di acqua dolce con fili che travolgono il collo della donna in una elegante bellezza senza tempo.




L’esposizione si terrà dal 26 al 29 gennaio 2018, alla Fiera Milano Spa con “I Maestri del gioiello”, un’iniziativa in collaborazione con Eventi Doc di Myriam Vallegra che vede protagoniste le piccole realtà orafe artigiane e i produttori di gioielleria più ricercati. È un’area interamente dedicata alla creatività artistica che sfocia in gioielli preziosi di alto livello esecutivo. Entusiasta Marco Gurrieri porterà la sua arte d’origine barocca anche a Palazzo Reale ad aprile a Milano.

L’orafo, che ha un’attività oltre 15ennale a Chiaramonte Gufi, con una clientela molto esigente e fedele da anni, abbraccia anche esigenze e gusti di giovani e signore, proponendo collezioni ispirate alla “Dolce Vita”, agli anni ’60, alla natura, al barocco ma sempre legandole ai colori della propria terra. Ed è già pronto quasi a presentare la sua ultima collezione, in un evento esclusivo nella sua provincia. Per l’abile Gurrieri, Homi e Palazzo Reale, sono le due tappe che segnano un giusto riconoscimento all’arte e alla creatività made in Ragusa.

I gioielli di Marco Gurrieri sono anche indossati dalla giornalista Viviana Sammito nel corso della trasmissione “Menabò – i fatti in cronaca” e sono stati utilizzati nelle sfilate di moda a Milano dello stilista, Gianni Tolentino il quale ha apprezzato la dote del gioielliere ragusano fino a chiedergli la concessione di alcuni pezzi pregiati.

In bocca al lupo al nostro orafo, Marco Gurrieri (sotto nella foto).