carabinieri-greggeNotte movimentata quella tra martedi e mercoledì nel comune di Giarratana ove, approfittando delle tenebre, ignoti malfattori si sono introdotti in uno dei numerosi allevamenti della zona, asportando un intere gregge di ovini, composto da circa 200 pecore.

I ladri, secondo un piano ben congegnato, dopo aver forzato il cancello d’ingresso del recinto in cui erano custoditi gli animali, dimostrando di avere grande dimestichezza con l’attività di pastorizia, li hanno portati in un vicino bosco, che poi spuntava su di una strada sita al di sotto dell’azienda dove era stato perpetrato il furto. Qui vi doveva essere poi sicuramente qualche automezzo pesante su cui avrebbero dovuto caricare le pecore e poi allontanarsi. I loro piani, però, sono andati in fumo quando il proprietario del gregge, svegliato dal rumore prodotto dai suoi animali in movimento, ha allerto i Carabinieri che, in pochi minuti e con numerose pattuglie già impegnate negli ordinari servizi di controllo del territorio, si sono portati rapidamente sul posto, nonostante le difficoltà causate dalle natura impervia della zona e dalle strade tortuose da percorrere.

Proprio il sopraggiungere dei militari dell’Arma induceva i malfattori a desistere dai loro intenti criminosi, considerato anche che, portando con loro gli animali, difficilmente avrebbero potuto sfuggire a un inseguimento. Gli stessi, quindi, si davano alla fuga abbandonando sul posto la refurtiva, che veniva interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.