Della misteriosa scomparsa del pozzallese Alessandro Fede se ne stanno occupando anche i media nazionali.

La trasmissione di RaiTre “Chi l’ha visto”, ha già pubblicato la scheda sul sito.In realtà però Alessandro al momento della scomparsa indossava una maglietta nera. L’auto è risultata seriamente danneggiata, con gli airbag scoppiati.

 

Anche il tg di ItaliaUno, “Studio Aperto”, si è occupato del fatto nel Tg di questa mattina, mandando in onda il servizio video di NoveTv che contiene l’intervista video realizzata ai familiari di Alessandro, ieri mattina, dal direttore Carmelo Riccotti La Rocca.

Se il caso non si risolverà nelle prossime ore, Rai e Mediaset potrebbero mandare inviati per seguire da Scicli la vicenda. Questo in un certo senso tiene su lo stato d’animo dei parenti dello scomparso, che temono di essere lasciati soli e chiedono di tenere puntati i riflettori di giornali e tv sul caso e di non essere lasciati soli. La famiglia infatti teme che la scomparsa di Alessandro, con il trascorrere delle ore e senza ottenere alcun risultato, potrebbe trasformarsi in un caso irrisolto, come già altre volte accaduto per altre persone scomparse e mai più ritrovate.

Il Fatto

Che cosa è successo ad Alessandro Fede? Resta ancora un mistero la vicenda.

Di Alessandro non si hanno più notizie da Vernerdì pomeriggio. La sua auto, una Alfa Romeo, è stata trovata incidentata Venerdì sera, intorno alle ore 21, in contrada Bruffalori,  lungo una strada secondaria che collega Sampieri a Cava D’aliga, nello sciclitano.

L’auto è seriamente  danneggiata dal lato del conducente.

Chi ha trovato l’auto però non ha trovato il conducente. Sono state avvisate le forse dell’ordine che hanno avviato le indagini del caso, avvisato la famiglia rintracciata dal numero di targa, e iniziato le ricerche.

La famiglia non avendo notizie e non riuscendo ad entrare in contatto telefonico, diffonde la foto su facebook scrivendo della scomparsa. Sabato pomeriggio, dalle 14 e sino a sera, Forze dell’ordine, familiari, amici, volontari e Protezione Civile con unità Cinofile, lo cercano nel luogo del sinistro stradale, ma senza esito. I cani fiutavano la presenza di Alessandro ma sino a un certo punto, poi si fermavano.Alessandro è come sparito nel nulla.

Domenica mattina ancora ricerche, anche con elicottero. Ma nulla da fare. I familiari lanciano appelli anche video, iniziano a diffondere alcuni manifestini stampati, a Sampieri, a Cava D’Aliga e poi a Scicli, da dove arrivano alcune segnalazioni.

Le ricerche da domenica pomeriggio si concentrano a Scicli. Anche stamattina sono arrivate segnalazioni al 112, della presenza di Alessandro Fede a Scicli. Sarebbe stato visto da una donna nei pressi di Piazza Busacca. Al momento nessuna novità.

Gli inquirenti stanno scavando nel passato del giovane pozzallese.

Nell’Alfa di Alessandro c’erano alcuni effetti personali, non c’era però il telefono che risulta sempre spento. Gli inquirenti stanno lavorando per verificare le cellule alle quali si è agganciato per cercare di far luce su questo mistero.