Si è emozionato Alessandro quando, mentre in Tv andava il video clip della presentazione del brano, in studio è entrata sua mamma Anna. Alessandro non sapeva della presenza dietro le quinte della madre.

Ma asciugate rapidamente le lacrime dell’emozione, ha cantato il potenziale tormentone: “Metti avanti il cuore” brano scritto da Gianfranco Grottoli, Andrea Vaschetti e Giuseppe De Rosa, cantato appunto da Alessandro Lorefice, di Scicli in coppia con Alina Angela Cossu, di Sassari.

Nella storia dello Zecchino d’Oro sono 58 i concorrenti siciliani, solo 4 i ragusani. Per la prima volta è toccato ad uno sciclitano.

Alessandro è stato notato proprio durante le selezioni che lo Zecchino d’Oro ha effettuato a Scicli, al Convento del Rosario, che Alessandro frequenta. Qui ha conosciuto Silvia Noè, divenuta una sorta di zia (come dicono dall’ufficio stampa dello Zecchino). Silvia, imprenditrice, nelle settimane successive alla prima selezione si è occupata di Alessandro, lo ha seguito nelle altre fasi necessarie prima di approdare in finale.

Oggi pomeriggio, dall’Antoniano di Bologna, in diretta su Rai Uno, è andata in onda la quarta e ultima puntata della 61esima edizione dello Zecchino d’Oro. “Metti avanti il cuore”, il brano interpretato da Alessandro e Alina si è piazzato al nono posto, nella classifica finale.

“Cosa si fa quando c’è confusione?”
Anche bambine e bambini si trovano spesso in situazioni difficili: si cambia umore facilmente, i giorni passano lenti e non si capisce più nulla!
La soluzione ce la offre il caro, vecchio consiglio della nonna: seguire il proprio cuore, rincorrere le emozioni e non smettere mai di credere nei propri sogni!” ❤️

Bravo Alessandro, siamo sicuri che anche in questa tua esperienza hai messo tutto il tuo cuore, come fai sempre, in ogni azione della tua quotidianità!

Riguardiamo e riascoltiamo “Metti avanti il cuore”, sotto il video ufficiale